Serie A, Juve-Inter e non solo. I match da seguire nella 15.a giornata

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Tutto pronto per la 15.a giornata di Serie A in programma questo fine settimana. Si parte venerdì sera con il match clou dell’Allianz Stadium, il derby d’Italia Juventus-Inter. Il Napoli di Ancelotti scenderà in campo sabato alle 15 al San Paolo, dove ospiterà il Frosinone. Negli altri due anticipi del sabato scenderanno in campo le due romane, Roma e Lazio, impegnate rispettivamente contro Cagliari e Sampdoria. La giornata si concluderà domenica sera a San Siro, dove il Milan di Gattuso si troverà di fronte il Torino. Ecco il programma completo di questa 15.a giornata di Serie A.

07/12, ore 20.30  Juventus-Inter
08/12, ore 15.00  Napoli-Frosinone
08/12, ore 18.00  Cagliari-Roma
08/12, ore 20.30  Lazio-Sampdoria
09/12, ore 12.30  Sassuolo-Fiorentina
09/12, ore 15.00  Empoli-Bologna
09/12. ore 15.00  Parma-Chievo
09/12, ore 15.00  Udinese-Atalanta
09/12, ore 18.00  Genoa-Spal
09/12, ore 20.30  Milan-Torino

potrebbe interessarti ancheAmichevoli Inter estate 2019, il calendario completo dei match dei nerazzurri: domani si sfida il Manchester United

SERIE A, IL BIG MATCH JUVENTUS-INTER – Inizia col botto questa 15.a giornata con una delle classiche di questo campionato. Una partita che non può essere mai come le altre, data la storia recente e passata delle due squadre. Juventus-Inter è importante anche per capire quanto la squadra di Spalletti sia distante dai bianconeri. Per Allegri, invece, il match dell’Allianz Stadium serve per riaffermare una volta di più la supremazia della Juve in questa Serie A. Proprio il tecnico livornese dovrà rinunciare ad Alex Sandro, non al meglio, e al suo posto ci sarà De Sciglio. In attacco confermato il trio Dybala-Ronaldo-Mandzukic. Per l’Inter sicura l’assenza di Nainggolan, in attacco insieme a Icardi dovrebbero esserci Perisic, in ballottaggio con Keita, e Politano, per ora preferito a Candreva. Farà per la prima volta ritorno allo Stadium, ma stavolta con la maglia degli odiati rivali nerazzurri, Asamoah, uno degli artefici degli ultimi successi bianconeri.

SERIE A, LE PARTITE DEL SABATO – Nella sfida delle 15 il Napoli, seconda forza del campionato, affronta al San Paolo il Frosinone. Ancelotti dovrebbe optare per un ampio turnover in vista della partita decisiva di Champions League contro il Liverpool. Dall’altra parte la squadra di Longo spera di riuscire a strappare un’ottima prestazione contro i partenopei e può contare sul rientro nell’undici titolare di Ciano. Alle 18 la Roma di Di Francesco se la vedrà alla Sardegna Arena con il Cagliari in un match delicato per le sorti dei giallorossi, chiamati a una vittoria che li riporti a ridosso della zona Champions. Emergenza per i sardi di Maran, costretto a rinunciare a Castro e Barella. Nella partita delle 20.30 la Lazio, dopo il pareggio scialbo con il Chievo, cerca riscossa contro la Sampdoria di Giampaolo, reduce invece dal 4-1 contro il Bologna. Nella formazione di Inzaghi Correa dovrebbe fare da partner a Immobile, mentre nella Samp si giocano il posto Defrel e Caprari nel ruolo di attaccante a fianco di Quagliarella.

potrebbe interessarti ancheJuventus, fulmine a ciel sereno! Perin al Benfica rischia di saltare? I motivi

SERIE A, I MATCH DELLA DOMENICA – Al Mapei Stadium si giocherà l’antipasto delle 12.30 tra Sassuolo e Fiorentina, due squadre ambiziose ma che nelle ultime uscite hanno accusato qualche flessione di troppo. Alle 15 il lanciatissimo Parma di D’Aversa affronta al Tardini il fanalino di coda Chievo, che, però, appare rinato sotto la gestione del nuovo tecnico Di Carlo. Nei ducali pesano alcune assenze importanti come quelle di Gervinho e Grassi, quest’ultimo out fino alla fine della stagione, mentre i clivensi si affideranno al veterano Pellissier. L’Atalanta è chiamata a risollevarsi, dopo le due sconfitte consecutive, al Friuli contro l’Udinese del nuovo arrivato Nicola, capace già di mettere sotto scacco la Roma. Poi due sfide-salvezza, ovvero Empoli-Bologna e Genoa-Spal. Al Castellani i toscani di Iachini, imbattuti col nuovo tecnico, vogliono proseguire nella striscia positiva, mentre Inzaghi si gioca il posto sulla panchina rossoblu. Al Ferraris, invece, novità sulla panchina del Grifone, dove siederà Prandelli, subito impegnato in una scontro diretto contro l’organizzata banda di Semplici. Chiude la giornata di Serie A il posticipo delle 20.30 che vedrà fronteggiarsi Milan e Torino in un match dal sapore di Europa. Ritorna tra le fila dei rossoneri Higuain, che dovrebbe partire titolare insieme a Cutrone, con Suso e Calhanoglu esterni. Mazzarri dovrebbe, invece, puntare su un 3-4-1-2 con Baselli a ridosso delle due punte Belotti e Iago Falque.

notizie sul temaJuventus, tre contropartite per arrivare a Pogba! La strategia di ParaticiBonucci verso il Manchester City: Guardiola lo vuole a tutti i costiJuventus “bomba” Neymar: proposto super scambio al Psg?
  •   
  •  
  •  
  •