Calciomercato, la Juventus ha in mano Alaba, al Bayern 65 milioni

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Clamorosa indiscrezione lanciata da Don Balon: secondo il quotidiano spagnolo la Juventus avrebbe in mano David Alaba per la prossima stagione.

potrebbe interessarti ancheL’Italia vince e Moggi riceve Leone d’oro alla Carriera

Si infiamma il calciomercato della Juventus: dopo il colpo a parametro 0 di Aaron Ramsey, i bianconeri continuano a sfruttare questa sessione di mercato per potenziare la rosa in vista della prossima stagione. Il nuovo Ds Fabio Paratici si sta muovendo per consegnare ad Allegri una rosa molto competitiva e per continuare un ciclo vincente e, secondo alcune fonti, il direttore sportivo starebbe concludendo per un altro super acquisto.  Si tratta di David Alaba: il terzino di proprietà del Bayern Monaco e della nazionale austriaca, sarebbe convinto dell’ipotesi di giocare in Italia e la Juventus ha pronta una super offerta di 65 milioni per convincere il club tedesco a lasciar partire il terzino. Questo possibile colpo in entrata dei bianconeri smuove anche quello in uscita perchè, in caso di arrivo di Alaba, un top player dovrebbe partire per far spazio all’austriaco.

potrebbe interessarti ancheVentimila euro di multa per Cristiano Ronaldo. Multa per il gestaccio

Stiamo parlando di Alex Sandro: il terzino brasiliano, fresco di rinnovo con la Juventus, potrebbe essere il sacrificato numero 1 per far spazio all’austriaco e le offerte non mancano. Il futuro del brasiliano è sempre più incerto e due club si sono mostrati interessati all’acquisto del terzino bianconero su tutti i due club di Manchester: il brasiliano, inoltre, non ha mai nascosto il suo desiderio di giocare in Inghilterra e l’arrivo di Alaba potrebbe facilitare la sua cessione.

notizie sul temaStefano Tacconi: “Buffon? È meglio che smetta. Italia 90? Con me in porta la Nazionale avrebbe vinto”Squalifica Cristiano Ronaldo: solo una multa per il portoghese, Cr7 ci sarà con l’AjaxDybala-Icardi: perché si e perché no
  •   
  •  
  •  
  •