Supercoppa italiana, possibili formazioni e trasmissione gratuita su DAZN

Pubblicato il autore: SimonaLucia93 Segui


La finale di Supercoppa italiana 2019 – competizione calcistica per club maschili istituita nel 1988 e ufficializzata come Supercoppa di Lega – verrà disputata il 16 gennaio alle ore 20:30 locali (18:30 italiane) tra Juventus e Milan – le due finaliste della scorsa edizione della Coppa Italia – nel King Abdullah Sports City Stadium di Gedda. Verrà, dunque, disputata nuovamente all’estero dopo l’edizione del 2017 tra Juventus e Lazio all’Olimpico di Roma.

Probabili formazioni

Per quanto riguarda il Milan, la brutta notizia è dovuta all’assenza di Suso – espulso nell’ultima gara contro la Spal – che non potrà essere presente nell’incontro con la Juventus per la finalissima di Supercoppa. Un duro colpo per la squadra rossonera che dovrà fare a meno del loro giocatore più talentuoso, costringendo l’allenatore Rino Gattuso a cercare soluzioni alternative per compensare la mancanza subita nella sua formazione. Sarà difficile vedere in campo da subito Lucas Paqueta che si sta allenando con i suoi compagni soltanto da poche settimane. Inoltre, mancheranno sicuramente i lungodegenti Caldara, Biglia e Bonaventura. Pertanto Gattuso dovrà affidarsi a Castillejo, Calhanoglu e Higuain. Kessiè e Bakayoko giocheranno come centrale. In difesa, invece, davanti a Donnarumma ci sarà spazio per Romagnoli.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juventus, anche Marcelo dal Real Madrid?

Per quanto riguarda la Juventus, in gran dubbio sarà la presenza di Cancelo che si è operato al menisco a dicembre, quindi non si sa se sarà in grado di poter giocare la Finale di Supercoppa italiana con la sua squadra. In caso di mancato recupero, giocherà De Sciglio. In attacco, ci sarà Cristiano Ronaldo con Dybala e Mandzukic. Tra i pali, invece, giocherà Szczesny. Come centrocampo ci saranno Pjanic e Khedira, mentre in difesa Bonucci e Chiellini.

Dove vedere la partita

La finale di Supercoppa italiana tra Juventus e Milan verrà trasmessa in diretta esclusiva su Rai 1 e sarà inoltre possibile seguire l’incontro in streaming su Raiplay, mediante diversi dispositivi quali pc, tablet e smartphone. Per l’occasione, DAZN non si è risparmiato e ha aggiunto alla sua piattaforma i diritti della Coppa Italia e della Supercoppa italiana per permettere a tutti i tifosi di accedere a tre degli ottavi di finale del weekend: Juventus-Bologna, Inter-Benevento e Roma-Entella.

potrebbe interessarti anchePiatek Day: l’attaccante è vicinissmo al Milan

Le sorprese non finiscono qui poiché SportsProMedia ha annunciato un accordo molto importante che prevede la trasmissione in Brasile, su DAZN, della Coppa Italia e della Supercoppa italiana. Una versa e propria conquista in Sudamerica per la piattaforma che trasmetterà, da marzo, anche la serie A. Verranno trasmesse, inoltre, tutte le partite dei massimi campionati italiani e francesi fino al 2021.

I precedenti

La Juventus ha già conquistato quattro coppe e ben sette scudetti, quindi l’obiettivo principale della squadra bianconera sarà la Champions. Non soltanto la Juve ha intenzione di puntare ad avere un posto in Champions, ma risulta essere anche il traguardo del Milan, poiché indispensabile sotto il profilo finanziario della squadra.
Già in precedenza le due squadre si incontrarono per disputare la finale di Supercoppa italiana. Di fatti, sono due i precedenti tra Juventus e Milan: nel 2003 disputarono un match a New York durante il quale vinsero i bianconeri per un calcio di rigore; e nel 2016 a Doha (Qatar) dove vinsero i rossoneri allenati, all’epoca, da Vincenzo Montella. In entrambi i casi, però, furono comunque decisivi i calci di rigore. Staremo a vedere come si concluderà il match di mercoledì 16 gennaio alle ore 18:30 italiane e 20:30 locali (in Arabia Saudita).

notizie sul temaFisco, termina l’udienza di Ronaldo in tribunale: patteggiamento e maxi multaGenoa-Milan, Suma contro Higuain:”Vincenti senza i suoi lamenti” (VIDEO)Juventus-Chievo 3-0 (Video Gol Serie A): Douglas Costa, Emre Can e Rugani decidono il match, Ronaldo sbaglia un rigore
  •   
  •  
  •  
  •