Inter, caso Icardi: addio alla fascia

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui


Continua a far parlare il nome di Icardi in casa Inter. Si fa da parte il caso rinnovo, cresce quello del ruolo del giocatore all’interno della squadra. La notizia comunicata ufficialmente sul profilo Twitter della squadra nerazzura rischia di scaldare una situazione già delicata. Non si conoscono ancora le motivazioni che hanno portato l’Inter ad andare avanti con questa decisione. Però, per ora il nome di capitano cambia: Handanovic sostituisce Icardi. Per parte dei tifosi sarà una notizia positiva: molti nelle ultime settimane avevano sperato che il portiere prendesse la fascia da capitano. Il giocatore, senza mai spendere una parola fuori posto, è entrato nel cuore dei tifosi con grandi partite e molte parate decisive. Inoltre, l’essere presente fin dall’inizio del progetto di rinascita dell’Inter lo rende, tra i vari giocatori, oggettivamente il più adatto come dopo Icardi.

potrebbe interessarti ancheAmichevoli Inter estate 2019, il calendario completo dei match dei nerazzurri: oggi si sfida il Manchester United

Icardi senza fascia, cosa succede adesso?

Rimane però da domandarsi da cosa è stata spinta la società? Quale comportamento di Icardi abbia causato ciò? Cosa ha potuto fare per ridimensionare  il suo ruolo nella società? Molti tifosi non avevano gradito l’uscita social “se non la ami quando perde, non amarla quando vince” dell’ex capitano. Avevano richiesto di impegnarsi in campo e sottolineato che i tifosi l’avevano supportata anche in momenti peggiori. Il tutto aveva dato grande fastidio, quindi, ai tifosi. Ma ora questa scelta come si inserisce nella trattativa per il rinnovo? Cambieranno le carte in regola o il giocatore sarà disposto ad accettare il ridimensionamento? Wanda Nara, da moglie-agente, darà inizio a nuovi casi?

potrebbe interessarti ancheInter-Manchester United ICC 2019 streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere il match oggi 20 luglio

Ultimi aggiornamenti- Icardi inoltre sembra aver dichiarato all’allenatore di non voler partire per Vienna. Anche se, quindi, la scelta sarebbe stata comunicata, per lui dovrebbe essere in arrivo una multa come da regolamento interno. Importante sottolineare come l’azione sia data dalla strategia dura dello stile marottiano, ma come sopratutto non si tratti solo di una questione rinnovo. Dietro tutto ciò ci dovrebbe essere anche una rottura con parte dello spogliatoio, che non avrebbe gradito alcune dichiarazioni di Wanda Nara (come “devono comprare qualcuno che metta palloni buoni a Mauro“, ndr.)

notizie sul temaNapoli, maxi ingaggio per Icardi! Per James Rodriguez si muove Mendes?Dybala-Manchester United: l’argentino è la chiave per arrivare a Lukaku?Inter, Lukaku si allontana? Dzeko più vicino, ma occhio alle alternative….Dzeko-Inter: il bosniaco arriva dopo la tournée in Asia, Conte può sorridere
  •   
  •  
  •  
  •