Juventus, doppio ko: crolla anche il titolo in borsa

Pubblicato il autore: Roberto Liggi Segui


Già tantissime parole sono state dette e scritte in merito alla inaspettata debacle della Juventus in Champions League che compromette il passaggio del turno e l’approdo all’agognata finale del 1° giugno al Wanda Metropolitano di Madrid.

Stesso impianto dove mercoledì sera una percentuale di chance di passaggio del turno è stata demolita dai colpi di Gimenez e Godin, costringendo i bianconeri a una vera e propria Remuntada tra tre settimane allo Juventus Stadium.
Nulla è compromesso del tutto, ricordando che l’anno scorso, sempre a Madrid, ma sponda Real, la Remuntada della Juventus fu quasi completata, prima che il rigore finale trasformato da un certo Ronaldo, non rimettesse in careggiata i madrileni per l’1-3 finale che valse la qualificazione.

potrebbe interessarti ancheCristiano Ronaldo a rischio squalifica in Champions League: il tweet polemico di Pistocchi

Ma a sorpresa è anche il titolo a Piazza Affari ad aver risentito del ko di Madrid, con un crollo del 13% del prezzo a 1.25 euro fino all’assestamento a un meno 10%.
Tutto questo per una semplice ragione: il risultato pregiudica seriamente il passaggio ai quarti di finale del torneo, e un mancato passaggio del turno comporta la perdita di circa 15 milioni di euro.

Se finora nelle casse della società bianconera sono entrati 50 milioni di euro, 10 e mezzo sono previsti in caso di qualificazione ai quarti, altri 12 in caso di passaggio in semifinale, e 15 in caso di arrivo in finale. Altri 4 qualora la Juventus riuscisse a vincere la Champions.

potrebbe interessarti ancheChiesa, la Juventus accelera. Marotta pronto al duello con i bianconeri

La reazione finanziaria del titolo della Juventus va di pari passo con l’impatto prettamente sportivo, dato che quest’anno la squadra, data per scontata la vittoria sul velluto dello scudetto, è stata programmata per un trionfo in Champions, visto e considerato che arricchitasi proprio grazie all’ acquisto del campione che maggiormente ha inciso sull’eliminazione della passata stagione. Un’impennata ai ricavi, all’immagine, alla credibilità europea.

Se alla debacle bergamasca in Coppa Italia dovesse aggiungersi un fallimento anche in Champions, il trionfo tanto annunciato sarebbe notevolmente ridimensionato.

notizie sul temaChampions League, l’Ajax punge la Juventus:”Nel ’96 erano dopati”Juventus, maledizione Genoa per Allegri: ancora una sconfitta al FerrarisUna maledizione chiamata Genoa.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: