Suso, la crisi continua: si allontana il rinnovo con il Milan?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Nella corsa al quarto posto, oggi più che mai necessario per programmare con meno ansie l’immediato futuro, il Milan rischia di dover fare a meno della qualità di uno dei suoi uomini migliori, lo spagnolo Suso. Ieri contro la Lazio la prestazione dell’esterno offensivo rossonero è stata a dir poco deludente e l’ex Liverpool è stato indicato dalla critica come il peggiore in campo tra le fila della formazione di Gattuso.  Tra una presunta pubalgia e le trattative per il rinnovo del contratto il Milan si trova adesso a dover fronteggiare un vero e proprio enigma: continuare a fare affidamento ad un Suso a “mezzo servizio” o puntare su Samu Castillejo, che anche ieri sera si è distinto per voglia e determinazione nei venti minuti che gli ha concesso il tecnico Gattuso.
La lotta per il quarto posto, l’ultimo disponibile per l’accesso alla prossima Champions League, si fa giornata dopo giornata sempre più incerta ed il Milan, dopo i balbettii di dicembre, nelle ultime settimane sembra aver ingranato riuscendo ad attestarsi con continuità tra le grandi del campionato, mettendosi alle spalle due antagoniste come Lazio e Roma. Ma nel momento decisivo della stagione in casa Milan potrebbe “esplodere” il caso Suso, il cui rendimento dopo un fine 2018 esaltante è andato pian piano scemando fino a toccare il fondo ieri con la prestazione deludente dell’Olimpico. Alla base delle ultime prestazioni del giocatore spagnolo potrebbe esserci un problema fisico che graverebbe sull’esterno d’attacco da alcune settimane. Dallo staff medico rossonero non sono mai arrivate conferme ma sembrerebbe che Suso sia alle prese con un problema di pubalgia che non gli permetterebbe di allenarsi con intensità durante la settimana e di spingere a fondo l’acceleratore nel corso delle partite. Anche ieri contro la Lazio il giocatore spagnolo è apparso fuori ritmo, troppo spesso incaponito nei suoi soliti dribbling ed in alcuni casi anche svogliato. Sintomo che qualcosa non va come dovrebbe andare.  Di fronte a questa situazione, con sfide decisive ormai alle porte,  la società è chiamata a prendere decisioni importanti: se esiste veramente un problema fisico allora probabilmente sarebbe giusto fermare Suso per consentire allo spagnolo di recuperare a pieno la condizione. D’altra parte è anche vero che guarire dalla pubalgia spesso richiede tempi molto lunghi e probabilmente il Milan si trova tra due fuochi: ma utilizzare un Suso a mezzo servizio, come quello apparso nelle ultime sfide, è conveniente?
Un quesito di difficile soluzione anche alla luce delle convincenti prestazioni dell’altro spagnolo Samu Castillejo. In gol contro l’Empoli ed anche ieri sera pienamente in palla nello spezzone di gara disputata contro la Lazio ancora una brutta prova con la Lazio l’ex Villareal ha recuperato posizioni nelle gerarchie di Gattuso e adesso scalpita per una maglia da titolare.
Lo prestazioni sottotono di Suso aprono anche scenari nebulosi sul fronte del rinnovo del contratto. Nelle settimane scorse era stato lo stesso Gattuso a dichiarare come lo spagnolo meritasse il rinnovo mentre adesso potrebbe iniziare ad insinuarsi anche qualche dubbio in merito al futuro dello spagnolo. L’attuale contratto di Suso scade nel 2022 . Leonardo e Maldini hanno iniziato i colloqui per il rinnovo del contratto con lo scopo di alzare la clausola rescissoria dai 40 milioni attuali a 60, per “tutelare” maggiormente la società rossonera in caso di addio dello spagnolo. Le prossime settimane saranno decisive anche in questo senso e con l’ormai quasi certo approdo dal prossimo giugno del francese Allan Saint-Maximin e la possibile riconferma proprio di Castillejo il futuro di Suso in rossonero appare adesso in bilico.

potrebbe interessarti ancheMarchisio, per sempre juventino:”Ho rifiutato due volte il Milan”
potrebbe interessarti ancheMilan, Paquetà carta vincente per Gattuso? Contro la Sampdoria si può cambiare

notizie sul temaCalciomercato Milan, a giugno si cambia: futuro incerto per Suso, Calhanoglu e CutroneMilan, con le grandi non si vince (quasi mai): Gattuso ha un problemaSqualificati Serie A 29°turno: tre turni per Aina. Multato il Milan
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,