Bologna, la salvezza torna a non essere un miraggio

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Con la vittoria sul Cagliari e le contemporanee sconfitte di Udinese, Spal e Frosinone in attesa dell’Empoli, il Bologna può tirare (per ora) un sospiro di sollievo. Nonostante la classifica resti ancora difficile la distanza dalla quart’ultima non appare più così impossibile come era la settimana scorsa: tanti aspetti positivi sono da analizzare non solo della partita di ieri ma anche dell’ultimo periodo in generale.

potrebbe interessarti ancheLazio-Bologna 3-3 (video gol Serie A): gara ricca di gol ed emozioni, emiliani salvi

Sebbene la squadra venisse da ben tre sconfitte consecutive (l’ultima con l’Udinese la più dolorosa) ci si sarebbe potuto aspettare un crollo di nervi generale: invece no, il Bologna ieri, seppure con un inizio timido, è riuscito a rialzare la testa fornendo una prestazione davvero sontuosa fatta di tenacia, grinta e ardore contro un Cagliari ben disposto in campo e disposto a vendere cara la pelle. L’episodio del rigore trasformato da Pulgar è servito come iniezione di fiducia per spingere ancor di più sull’acceleratore e nel secondo tempo abbiamo potuto ammirare il gioco visto anche nelle partite precedenti. Merito di Sinisa che ha saputo caricare la squadra nonostante tre battute d’arresto consecutive: il tecnico in poco tempo è riuscito a lavorare sulla testa dei ragazzi invitandoli a non mollare e quel salto di qualità richiesto dallo stesso è venuto fuori. Certamente va migliorata la precisione sottoporta perchè il risultato avrebbe potuto essere ancora più ampio se Palacio e Orsolini avessero sfruttato al meglio alcune facili occasioni. Stessa cosa lo si poteva dire nelle partite contro Roma, Juventus e Udinese dove è stata creata tanta mole di gioco senza essere concreti al  omento giusto: al team di Mihajlovic gli si può solo imputare di non essere fredda e cinica nei momenti propizi della partita ma miglioramenti ne sono stati fatti e molti.

potrebbe interessarti ancheLazio-Bologna, streaming e diretta tv Serie A: dove vedere il match di questa sera

Ora il Bologna farà visita al Torino di Mazzarri e Belotti: sulla carta la squadra granata è superiore ai rossoblù, ma le prestazioni di questi ultimi fanno ben sperare. Poi la sosta e al Dall’Ara arriverà il Sassuolo, poi Bergamo contro la lanciatissima Atalanta e infine il Chievo ( con un piede in serie B) in casa per chiudere questo partite “fattibili“. Ecco appunto il Dall’Ara: escludendo il Napoli all’ultima giornata arriveranno nell’ordine Sampdoria, Empoli e Parma.: tutte sfide che potranno decidere le sorti dei felsinei chiamati a non sbagliare più almeno tra le mura amiche fino a fine stagione.

notizie sul temaSerie A, salvezza in 90 minuti: Genoa nei guai, rischia anche la FiorentinaProgetto Milan – Leonardo punta ad una squadra giovane e di prospettivaBologna-Parma 4-1 (Video Highlights Serie A): poker rossoblu nella ripresa che vedono la salvezza, Parma nei guai
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: