“Calcio col tacco”: il nuovo modo di guardare il rettangolo di gioco al femminile (ESCLUSIVA)

Pubblicato il autore: Luca Vincenzo Fortunato Segui


Il calcio non è mai stato così vicino all’integrazione di genere. Oltre alla rivendicazione nelle varie competizione sportive, dal nuoto al tennis, passando per il volley e ultimamente nello sci con Sofia Goccia, la donna sta ottenendo, mese dopo mese, un ruolo primario nei discorsi calcistici, bypassando (finalmente) il semplice prototipo della “valletta” per entrare a pieno titolo come opinionista a 360°. E come sempre, esaminando nel mondo degli enti privati, si trovano soluzioni originali, pronte alle luci della ribalta.

“CALCIO COL TACCO”: LA FORMULA DI ANTONIO BARRERA 

potrebbe interessarti ancheBologna-Atalanta streaming e diretta tv Dazn: dove vedere Serie A domenica 15 dicembre

Da inizio stagione, infatti, ci sta accompagnando sui social e sul canale radio/tv “Radio Milan Inter” il programma ideato da Thony Barrera e condotto da Ilenia De Sena con Denada Sheshi e Cintia Doroni “Calcio col tacco”. Una tavola rotonda, per la prima volta, tutta al femminile dagli studi di Cinisello Balsamo (Milano), dove si alternano notizie di calcio e di gossip, in presa diretta durante gli incontri di cartello della giornata di Serie A, Champions League ed Europa League. “E’ un nuovo modo di raccontare il calcio”,  evidenzia  il talent scout di Noto, che ci sottolinea l’importanza dello studio e della formazione personalizzata per demistificare il mito della valletta e far coincidere lo sport con l’intrattenimento, attraverso fasi tecniche con dati e statistiche con altrettanti aggiornamenti “soft” dal mondo dei social. Infatti le icone che emergono dai discorsi con il manager e con una delle protagoniste che abbiamo intercettato, Cintia Doroni, sono proprio quelle donne, da Antonella Clerici a Simona Ventura, che han saputo cavalcare al meglio l’ondata impetuosa del calcio per approdare ad una versatilità artistica nel panorama nazionale: “Il mio sogno è di approdare nel mondo dello spettacolo, della televisione – ammette la giovane speaker di “Calcio col tacco”- senza abbandonare la mia passione per il calcio”. Un’idea comune per le altrettante ragazze – 7 e 8, come ricorda Antonio Barrera fra fisse e occasionali  – che stanno incrementando la loro notorietà, grazie a una buona crescita di follower sui social. Infatti, nonostante manchi un dato effettivo dell’Auditel per cogliere il fenomeno scientificamente, i numeri di questo crescente successo emergono dai visitatori del profilo Instagram della conduttrice Ilenia De Sena, che raggiungono “1.000/1.500 views” durante la cronache live e picchi di “15.000 clic giornalieri”, regalando di riflesso alle altre speaker un buon richiamo sui loro canali. Dietro, si assestano invece i dati Facebook, dove la soglia scende a circa 900, evidenziando ancor di più il distacco vertiginoso fra le due piattaforme digitali. E per la tv? Entrando nel mare magnum dei programmi sulle reti private – sul canale DTT 778 e in FM 96.100 a Milano –   spicca all’improvviso un’ipotesi generalista, rimbalzata proprio dall’agente siciliano che vedrebbe proprio il format su un canale nazionale fra qualche tempo.

LA VOCE DI UNA PROTAGONISTA DI “CALCIO COL TACCO”: CINTIA DORONI

potrebbe interessarti ancheModena-Ravenna streaming gratis Eleven Sports e diretta tv Serie C, dove vedere match oggi 14 dicembre

Per cogliere l’essenza di questo fenomeno, ci siamo affidati ad una delle voci che raccontano settimanalmente la serie A: Cintia Doroni. Nonostante i suoi esordi abbraccino la via dell’economia, con una laurea a pieni voti in “Economia e Management” a Pisa, la giovane 26enne di Rosario non ha mai avuto dubbi verso il mondo dello sport, grazie proprio a quella nazione “dove si respira calcio a pieni polmoni”.  Dal giornale locale “PistoiaSport” fino all’opportunità milanese di “Calcio col tacco”, la carriera di Cintia si sta sempre più districando fra gagliardetti e stadi, senza negare la sua simpatia verso quello nerazzurro dell’Inter:  “Anche se mi reputo imparziale, diciamo che questa simpatia nasce proprio perché quando arrivai da piccola l’Inter era praticamente la nazionale dell’Argentina”. Simbiosi territoriale, insomma, che porta ad un inevitabile focus sulla situazione nerazzurra, all’indomani dell’eliminazione europea e dell’imminente derby con il Milan – poi vinto per 2-3 . “Quella sera – ricorda Doroni – non c’è stata una squadra in campo, perché è mancato coraggio. E’ pur vero che c’era un’emergenza in attacco, con la pesante assenza di Lautaro Martinez, ma diversi giocatori sono apparsi spaesati. L’unico che salvo è Politano. L’occhio non può che ricadere sulla vicenda Icardi: “Non nego l’influenza psicologica di questa situazione, ma alla fine conta la squadra e c’è bisogno sempre più di uomini di qualità in mezzo al campo”. E sul derby? Nonostante i favori del pronostico evidenziati dall’opinionista con i 5 risultati utili consecutivi del Milan, non c’erano dubbi sulla possibilità di un buon impatto nerazzurro nella sfida della Madonnina.

 

notizie sul temaCavese-Ternana: streaming e diretta tv, dove vedere Serie C oggi 14 dicembreNapoli-Parma streaming gratis e diretta tv Serie A, dove vedere match oggi 14 dicembreArsenal-Manchester City streaming e diretta tv, dove vedere Premier League 15 dicembre
  •   
  •  
  •  
  •