Gianluca Impastato a SN: “Inter in un periodo di transizione, vedo il Milan favorito. Handanovic può salvarci, ma anche Lautaro sostituisce alla grande Icardi”

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui

Gianluca Impastato di professione fa il comico, ma la sua fede è interista. Oltre a far parte di Colorado, di cui a breve sarà trasmessa in onda la ventesima edizione, Gianluca Impastato è un grande interista, uno di quelli che quando può non risparmia neanche di vedere l’Inter dal vivo. Per questo secondo noi, unendo la dose di sarcasmo tipica del suo lavoro ed il cuore nerazzurro, Gianluca Impastato era l’uomo migliore per affrontare l’attuale momento dell’Inter e presentare il derby. La parte i corsivo grassetto sono le domande, le altre parti sono le risposte di Gianluca Impastato.

Milan che con Gattuso ha trovato una quadratura, una buona difesa ed è tornato a segnare con vari uomini: che Milan ti aspetti di trovare?
Un Milan molto più organizzato e competitivo di quello dell’andata perché hanno acquisito fiducia anche dall’arrivo dei nuovi acquisti: Piatek fa gol quasi sempre e Paqueta si sta confermando un bel prospetto. Poi ho grande stima di Gattuso che è una persona intellettualmente onesta e che si è trovato in autunno nella situazione in cui si trova ora Spalletti, ma con lavoro, abnegazione ed umiltà è riuscito a portare il Milan al terzo posto.

Da una parte l’Inter dopo lo scoppio del caso Icardi ha affidato a Lautaro Martinez il peso dell’attacco, dall’altra il Milan sembra aver trovato un grande attaccante come Piatek: quale centravanti pensi avrà la meglio? Per Gianluca Impastato Lautaro possa essere l’attaccante del futuro per l’Inter?
Un po’ scaramanticamente, un po’ per i dati al momento direi il Milan. Però Lautaro, pur non avendo l’esperienza e il peso di Icardi al momento, mi sembra un giocatore che riesce a giocare di sponda, a facilitare l’inserimento dei centrocampisti. Infatti sono arrivati i gol di Gagliardini, Politano e tutti giocatori che non trovano la rete facilmente. Secondo me Lautaro è una bella seconda punta, però anche da solo ha sostenuto il peso dell’attacco, anche se in partite non di cartello ma con squadra come il Cagliari e la Spal. Poi mi piace la garra: lui ha la grinta di chi morde le caviglie agli avversari e vuole dare tutto per  affermarsi.

Valutando la stagione dell’Inter fino ad ora: come la reputi? Da cosa pensi sia dovuta l’eliminazione da Coppa Italia, Champions League ed Europa League?

potrebbe interessarti ancheMilan Femminile-Orobica Femminile, streaming gratis e Diretta Tv

Secondo me l’Inter sta attraversando un periodo di grande cambiamento societario: affidare la squadra a livello dirigenziale a Marotta ha comportato il riassestamento di determinati equilibri che hanno portato anche ad una certa confusione nello spogliatoio, come si è visto nel caso Icardi. Si è trovato anche con giocatori che non ha scelto lui, un allenatore che non ha scelto lui e sta facendo il dirigente che mette a posto e sta facendo capire quale la sarà la linea futura della squadra. Il prezzo da  pagare e lo paghiamo volentieri, sperando di non uscire dai quattro posti Champions. La proprietà cinese si è trovata da pochi anni a doversi confrontare con la realtà milanese, Marotta ha sempre fatto bene. Guardo con fiducia la situazione.

Andando al caso Icardi: considerando le tante voci che escono da varie fonti che idea si è fatto Gianluca Impastato? Ha ragione Mauro o la società? Come pensi si risolverà la faccenda?
Credo che Icardi non giocherà più fino alla fine della stagione e poi andrà via. Non è più sanabile la rottura con la società ed i compagni di squadra: Perisic che aveva chiesto la cessione a gennaio, si è tatuato il numero 44 nerazzurro sul polpaccio come attestato di fede. Secondo me Icardi è giusto che vada via perché non è un atteggiamento da capitano e professionista far finta di avere un’infortunio in un momento di difficoltà, quando dice di aver giocato anche in condizioni precarie ed i medici hanno detto che non ha niente di particolarmente grave.  Icardi ha mancato di rispetto a tifosi e compagni. Se è successo qualcosa nello spogliatoio ora deve esporsi, parlare, non può più nascondersi dietro le parole del suo procuratore: se non vuole giocare perché gli hanno tolto la fascia ed è offeso, gli voglio ricordare anche che prende 4000 mila euro al mese.

Spalletti viene sempre più raffigurato come un uomo solo: è l’allenatore giusto per questo momento dell’Inter secondo Gianluca Impastato?
Io assolutamente non richiedo l’esonero, deve andare avanti fino alla fine. Il problema non è Spalletti, che fa quello che può in una situazione di totale emergenza. Che lui abbia un carattere particolare e che magari abbia detto qualcosa che non andava detto, ci sta. Vorrei il cambio a fine stagione con un allenatore nuovo perché credo che Spalletti abbia fatto il suo e, nonostante possa arrivare quarto, secondo me il destino è un po’ segnato.

Considerando che l’Inter ha già vinto 1-0 il derby d’andata, se dovessi scegliere cosa preferiresti tra vincere anche il match di ritorno o terminare il campionato sopra il Milan in classifica?
Sopra il Milan vuol dire praticamente qualificazione Champions League: lascerei il derby al Milan ma mi terrei la Champions League. Per la legge dei grandi numeri il Milan un derby prima o poi lo deve vincere.

potrebbe interessarti ancheMilan-Inter: Probabili formazioni Serie A

Considerando le due squadre quale potrebbe essere un abbozzo di top 11 per Gianluca Impastato? Chi toglieresti all’attuale Milan? Quale giocatore presteresti volentieri al Milan?
In porta Handanovic per l’esperienza, anche se Donnarrumma è un grandissimo portiere. In difesa Skriniar e De Vrij sono più forti di Romagnoli e Musacchio. Gli esterni bassi sono un punto debole di tutte e due le squadre, non saprei. A centrocampo metterei Paqueta, Vecino, Kessie. In attacco Piatek, Lautaro e trottolino Politano che mi piace tantissimo. All’attuale Milan toglierei Donnarumma. Presterei al Milan Icardi, però da tenere in panchina

Quale può essere la vittoria del derby? Cosa sarebbe disposto a fare Gianluca Impastato in caso di vittoria?
Come è successo all’andata: quando sembra finire 0-0, poi un mezzo errore loro e la bravura del nostro attaccante fanno 1-0. Quella è stata una delle più belle vittorie degli ultimi anni. Sarei disposto a fare bungee jumping, che è la cosa che mi terrorizza di più al mondo.

Capitolo pronostico: quale squadra vede favorita Gianluca Impastato? Quale può essere un giocatore per parte che si rivela fondamentale? Che partita ti aspetti? Prevedi la Var fondamentale?
Vedo il Milan favorito, ma il derby per antonomasia ha sempre riservato i favori del risultato alla squadra meno in forma del momento. Il nostro giocatore più importante sarà Handanovic, il loro Piatek. Mi aspetto una partita con tanti gol: l’Inter ha  una grande difesa, ma delle grandi lacune a centrocampo. Ci potranno essere vari ribaltamenti di fronte, dovrebbe essere una partita abbastanza aperta. Il Var sarà decisivo come sempre, contro la Fiorentina è quello che ha deciso il risultato

Per chi volesse leggere l’opinione di un milanista, oltre a quella di Gianluca Impastato, ecco le parole di Daniele Brogna.

notizie sul temaMilan-Inter streaming gratis e diretta tv DAZN1, dove vedere il derby 21 settembreProbabili Formazioni Serie A 4a giornata: Lukaku in coppia con Politano, Dybala da 1′La torre Llorente nello scacchiere di Re Carlo Ancelotti
  •   
  •  
  •  
  •