Monchi torna al Siviglia: “Il cuore non dimentica mai i suoi ricordi migliori”

Pubblicato il autore: Laurapetringa Segui

Monchi. “Il cuore non dimentica mai il posto in cui ha vissuto i suoi migliori battiti”, scrive Monchi su Twitter, queste le parole dell’ex direttore sportivo della Roma. Dopo due anni con il club giallorosso, il messaggio tradisce l’imminente trattativa avviata con il Presidente del Siviglia, subito dopo la rottura con la Roma. Non più all’Arsenal quindi, dove sembrava avesse raggiunto un accordo.

Le parole di Jose Castro

Queste le parole di Jose Castro, durante la presentazione di Joaquin Caparros, rimesso al posto dell’esonerato Machin :  “Abbiamo iniziato una trattativa con Monchi e mi è sembrato molto disponibile. Per noi è il migliore ds possibile, ora dobbiamo far coincidere i nostri piani: ma da entrambe le parti, c’è ottimismo. Credo che presto si possa raggiungere un accordo”.

La proposta

potrebbe interessarti ancheIngaggio monstre per El Shaarawy. Dalla Cina pronti a fare follie per l’esterno della Roma

La proposta del Siviglia sarebbe uguale a quella dell’Arsenal e cioè un triennale con opzione per il quarto anno. “Credo che si possa chiudere presto- ammette Castroil suo ritorno sarebbe importante, conosce perfettamente l’organizzazione e la filosofia di questo club. Sarebbe un grandissimo colpo”.
La prossima settimana comunque Monchi firmerà con il club andaluso. Secondo le ultime indiscrezioni i contatti con Monchi sono stati avviati già la settimana scorsa. Il post su Instagram comunque non lascia spazio all’immaginazione: “Il cuore non dimentica mai il luogo in cui ha lasciato i suoi ricordi migliori”.

Monchi e il rapporto con Nainggolan

Il giocatore belga, nonostante siano oggi entrambi distanti dalla Roma, accusa il dirigente spagnolo che si appresta a tornare al Siviglia. Sul portale  “hln.be”,  Nainggolan spiega“Fossi rimasto alla Roma si sarebbe potuta scatenare una guerra Mondiale”. Racconta inoltre : “Ho avuto un battibecco con il direttore sportivo Monchi, non si è comportato in modo professionale nei miei confronti. Se in estate mi avesse detto: ” Ti vogliamo cedere”, io l’avrei accettato. Invece non ha fatto così, e nel frattempo ha mandato alcuni intermediari in Turchia per cedermi a mia insaputa. A quel punto ho capito che il mio tempo a Roma era finito, o lui o me. Perché io sono un tipo schietto e sincero e se fossi rimasto a Roma dopo quello che mi ha fatto avrei potuto scatenare ogni giorno una guerra”. “Non ho voglia di tornare in Nazionale, è un capitolo chiuso.Per quanto sia stata una scelta dolorosa, ci ho riflettuto 20 mila volte. Ma ora non mi pongo più il problema”. Sulla sua vita privata invece e la nuova esperienza all’Inter: “Gli infortuni sono stati frustranti, prima giocavo 50 partite senza mai farmi male. Nel frattempo ho perso peso e ho anche smesso di fumare. Non è stato facile”. La colpa quindi non è proprio tutta di Monchi, ma anche della svolta salutista di Nainggolan che sembra aver messo la testa a posto.

potrebbe interessarti ancheFonseca: “Un onore allenare la Roma, faremo grandi cose”

Il Ko contro la Spal

Nonostante Monchi sia andato via e ormai Ranieri sia al posto di Di Francesco, dopo il Ko contro la Spal, i fan sui social si scatenano contro Monchi e le sue scelte sbagliate. «È scappato via dopo aver costruito una squadra da ottavo posto». Secondo i tifosi avrebbe destabilizzato lo spogliatoio. “Questa non è una squadra, ognuno gioca per il proprio tornaconto.” Al tecnico non resta che andare nel club andaluso, dove appunto ritroverà i suoi “ricordi migliori” e sicuramente meno polemiche.

notizie sul temaStorie di Calcio: Omar il Re LeoneMercato Milan, da Patrick a Patrik: per l’attacco rossonero decisivo GiampaoloStorie di calcio: il Lecce di Zeman
  •   
  •  
  •  
  •