Reggina-Catania, la rivincita di Drago davanti ai diecimila del Granillo

Pubblicato il autore: Cosimo Commisso Segui


Reggina-Catania non è mai una partita uguale alle altre, a prescindere dalla categoria. Si scontrano infatti due fra le piazze più calde del meridione, abituate a numeri e palcoscenici importanti. Oggi la posta in palio era veramente alta, con i padroni di casa in crisi di risultati e gli ospiti sempre più vicini a Trapani e Juve Stabia. Massimo Drago, tecnico degli amaranto chiamato in causa per trascinare la squadra ai playoff, non ha avuto uno straordinario impatto e le voci di un possibile esonero iniziavano a farsi sempre più insistenti, almeno fino a questo pomeriggio. Eh già, perchè la Reggina ha sfoderato la miglior prestazione della stagione davanti al pubblico in festa dell’Oreste Granillo, aggiudicandosi la sfida con i siciliani per tre reti a zero. La classifica non ha pesato in alcun modo nell’economia del match, dominato per tutti i novanta minuti da Bellomo e compagni. A sbloccare il risultato ci ha pensato Strambelli, che ha finalizzato un ottimo cross di Doumbia con un colpo da biliardo. L’ex Lecce ha sostituito al meglio lo squalificato Baclet, procurandosi inoltre un calcio di rigore ad inizio secondo tempo. Il penalty, trasformato dallo specialista Bellomo, ha tagliato le gambe agli etnei, incapaci di reagire e portare pericoli alla porta di Confente. La Reggina non si è però fermata, trovando poco dopo il terzo gol grazie ad una magia di Strambelli dal limite dell’area. Nel finale, l’espulsione di Curiale ha confermato la rabbia e l’amarezza dei ragazzi di Walter Novellino, ex della gara.

Doumbia falso nueve, Bellomo fra le linee: le mosse di Drago

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juve Stabia: idea Lodi per il centrocampo

L’allenatore della Reggina, ex Crotone e Cesena, ha messo in mostra tutta la sua esperienza per arginare il Catania, una corazzata ancora in lotta per la promozione diretta. La scelta di non dare alcun punto di riferimento, lasciando agire liberamente Bellomo e Doumbia dalla trequarti in avanti, si è rivelata vincente ed ha creato non pochi problemi alla retroguardia dei siciliani. Ma a sorprendere più di ogni altra cosa è stata la costante aggressività dei padroni di casa, sempre primi su contrasti e seconde palle. Una nota di merito va fatta a Kirwan, che ha macinato la fascia destra un numero incredibile di volte e non ha concesso nulla in fase difensiva. Al momento gli amaranto non andrebbero ai playoff a causa della penalizzazione di otto punti per inadempimenti amministrativi, ma le cinque lunghezze dal decimo posto non sembrano poi così impossibili da colmare.

potrebbe interessarti ancheTrapani-Catania 1-1 (Video Gol Highlights): Curiale non basta a Sottil, Italiano alla Final Four

Bisogna anche ricordare come la Reggina abbia stravolto l’organico nel mercato di gennaio, complice il cambio di proprietà. Gli innesti voluti dal neo presidente Gallo, certamente di grande qualità, hanno patito il periodo di adattamento ed i pareggi contro Rende e Paganese ne sono la conferma. Era dunque necessaria una scossa per tutto l’ambiente amaranto, una spinta in più per affrontare l’ultima e più importante parte di stagione. La vittoria ha dato morale, nonostante la testa sia già a domenica prossima, alla fondamentale trasferta di Rieti. Il Catania ripartirà invece il tre aprile dal Massimino, ove ospiterà l’insidiosa Viterbese.

notizie sul temaCatania-Trapani 2-2 (Video Gol Highlights): Lodi salva Sottil, rimpianti per ItalianoCatania-Trapani streaming live e diretta tv Playoff Serie C, oggi 29 maggio dalle 20.30Catania-Potenza 1-1 (Video Gol Serie C): Di Piazza salva Sottil, rossazzurri avanti
  •   
  •  
  •  
  •