Icardi tra angeli e demoni: Spalletti lo riabbraccia, la Curva Nord lo scarica

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui


Proprio quando nella vicenda Icardi sembra tornare la tranquillità, una delle parti coinvolte  con un uscita pubblica torna a far tremare tutto. Prima Icardi e la dirigenza, dopo che il primo aveva rifiutato di allenarsi con la squadra per un infortunio e la seconda gli aveva tolto la fascia, erano arrivati ad un accordo. Poi Spalletti, dopo avere chiarito (in modo esagerato, ndr.) le sue posizioni ai microfoni post gara di Inter-Lazio, nella conferenza stampa pre Genoa-Inter ha reintegrato nelle convocazioni Icardi, garantendogli anche la titolarità per il match infrasettimanale. Infine, nonostante il clima interno alla società tornato, almeno momentaneamente, alla normalità, la Curva Nord ha voluto esprimere il suo dissenso nella reintegrazione di Icardi, esortando la società a preferire la coerenza del gruppo ai gol dell’attaccante.

La conferenza di Spalletti: Icardi titolare

La conferenza stampa per Genoa-Inter è stata, come pronosticabile, incentrata sulla questione Mauro Icardi. Questa volta Spalletti non è sembrato infastidito. Ha subito elogiato Marotta: “è stato un lavoro determinante, ha fatto in modo che le parti in causa arrivassero ad un confronto reale e non virtuale. Bisogna sfruttare il lavoro fatto da Marotta, che è stato perfetto“. Il tecnico ha poi sottolineato che la squadra ha riaccolto Icardi nel gruppo, ha messo un punto alla vicenda ed è pronta a ripartire: “Abbiamo messo un punto domenica, ora siamo ripartiti perché lui si è allenato bene e ci ha mandato messaggi corretti. Domenica lo abbiamo fatto vedere platealmente.  Ora c’è da allenarsi e da sudare, non da parlare. La squadra ora è tutta completa e unita, ed è forte“.

potrebbe interessarti ancheInter, niente Coppa America per Icardi: Scaloni preferisce Lautaro Martinez

Spalletti ha sottolineato anche l’importanza di Icardi, ripartendo dalla correzione di una sua uscita infelice domenica sera: “Per noi Icardi vale moltissimo, pure più di Messi e Ronaldo insieme. A patto che sia dentro la squadra, che sudi. Lui è in grado di trascinare la squadra da dentro, non di aiutarla da  fuori. Icardi si è allenato domenica mentre la squadra era in ritiro, lunedì ha combattuto in allenamento insieme ai compagni. Domani sarà titolare, conta poco la forma fisica, conta la testa: ha avuto la reazione giusta. Ci serve un attaccante: giocherà poi vedremo quando toglierlo, se sarà tolto“. Infine spende delle parole anche per i tifosi che dovrebbero riaccoglierlo: “Dopo l’episodio, Icardi è in gruppo, a disposizione  della squadra e volenteroso di dare una mano. I tifosi sanno dare una lettura a questi tipi di messaggi

La lettera della Curva Nord: Icardi non deve rientrare

Molto diverso il punto di vista della Curva Nord sul rientro di Icardi, che però si allinea al pensiero di Spalletti nel post partita di domenica sera (“Prendiamo un tifoso dell’Inter e chiediamogli se gli fa piacere che un giocatore va mediato per indossare la maglia del club”, ndr.). Il rapporto tra il tifo nerazzurro ed Icardi non è mai stato idilliaco tra le vicende dell’autobiografia e dello scontro verbale dopo Sassuolo-Inter di qualche anno fa, ma ora sembra che la Curva Nord voglia mettere la parola fine e scriverla a caratteri cubitali. Il comunicato odierno dal titolo “Icardi Vattene!” è un chiaro manifesto dell’attuale pensiero del tifo organizzato interista. All’interno si legge: “Dopo un confronto interno tutti i gruppi della Curva Nord hanno deciso all’unanimità che il comportamento del numero 9 nerazzurro non deve essere più tollerato“. Il messaggio continua con la motivazione del pensiero dei tifosi: “La Nord ritiene che Icardi abbia dato prova di non possedere il carattere necessario non solo per ottenere una fascia da capitano, ma neppure per poter costruire sulla sua figura un futuro per ottenere uno spogliatoio unito“.

potrebbe interessarti ancheVolata Champions, l’Inter arranca: occhio ad Atalanta e Milan

Infine, la Curva Nord spiega il percorso che vorrebbe la società intraprendesse: “Con questo comunicato invitiamo la società Inter a prendere al più presto i necessari provvedimenti per allontanarlo da un gruppo che non pare minimamente intenzionato a condividere con lui il percorso immediato e futuro della squadra anche a rischio di compromettere il finale di stagione. Ottenere una qualificazione in Champions senza un progetto che metta al centro il concetto di gruppo, di cui Icardi è evidente non potrà essere parte, significa solo mettere le basi per l’insuccesso futuro. Per noi il valore squadra deve venire prima dei personalismi e dei protagonismi mediatici pertanto la posizione della Nord è che Icardi non fa più parte dell’Inter e d’ora in poi verrà trattato di conseguenza…

notizie sul temaInter, Wanda Nara insulta Adani dopo la sconfitta con il NapoliWanda Nara spiega la sua reazione al commento di AdaniNapoli-Inter streaming gratis e diretta tv Serie A, dove vedere il match oggi dalle 20.30
  •   
  •  
  •  
  •