Juventus, Douglas Costa straripante al rientro: possibile titolare al ritorno?

Pubblicato il autore: Cosimo Commisso Segui

La Juventus ha strappato un pareggio molto importante nell’andata dei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax, che le consente di partire avvantaggiata in vista del ritorno della prossima settimana a Torino. Alla Johan Crujff Arena i padroni di casa hanno mostrato tutte le qualità già apprezzate agli ottavi contro il Real Madrid, confermando di essere un avversario più che temibile. Le difficoltà dei bianconeri nel mantenere il possesso palla ed uscire dal pressing hanno permesso ai lanceri di mantenere il pallino del gioco per più della metà del match, salvo poi rifiatare nel quarto d’ora finale. A sbloccare la sfida ci ha pensato il solito Ronaldo, con un preciso colpo di testa su assist di Cancelo. Proprio quest’ultimo, a causa di uno stop errato, è stato beffato da David Neres nella serpentina che ha portato al pareggio, dopo appena quaranta secondi dall’inizio del secondo tempo. Scoccata l’ora di gioco, però, qualcosa è cambiato. Mario Mandzukic, non nelle migliori condizioni per via dei recenti guai fisici, è stato sostituito da un rientrante Douglas Costa. Il brasiliano ha saltato la metà delle partite disputate dalla Juventus prima per squalifica (sputo a Di Francesco) e poi per infortunio, ma è apparso subito a suo agio in terra olandese. Il jolly di Allegri ha regalato un paio di spunti d’alta scuola, di cui uno non è terminato in fondo alla rete soltanto perchè stampatosi sul palo. In generale tutta la squadra ha giovato del suo ingresso in campo, guadagnando metri in campo e riprendendo il controllo della situazione.

potrebbe interessarti ancheLIVE Guardiola – Juventus, aggiornamenti in tempo reale: Guelpa ” al 70% viene Guardiola”

Costa e Dybala, riserve di lusso

Sabato, nella sfida di Ferrara contro la Spal, la Juventus potrebbe conquistare il suo ottavo scudetto consecutivo. Ai bianconeri basta un punto ma Allegri, come sempre, non vorrà lasciare nulla al caso e chiudere la pratica il prima possibile. Non è da escludere però un pò di turnover perchè Pjanic, Bernardeschi e soprattutto Mandzukic sono apparsi stremati a fine gara. In più bisogna monitorare le condizioni di Ronaldo, anche lui al rientro. Douglas Costa e Dybala, ovvero gli infelici di lusso, scalpitano ed il loro impiego non dovrebbe essere in discussione. Il primo ha bisogno di minutaggio alla luce dei tanti problemi avuti, mentre il secondo necessità di fiducia e serenità. L’argentino non si sente valorizzato dalla nuova posizione scelta per lui dal tecnico poichè troppo arretrata e le voci di mercato sul suo conto si fanno sempre più insistenti. Mettere a referto qualche gol e qualche buona prestazione aiuterebbe non solo ad allontanare le critiche, ma anche a lanciare un segnale positivo allo stesso Allegri.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juventus, dalla Spagna: Ramos vuole lasciare il Real, Ronaldo lo vuole alla Juve

Douglas Costa, invece, sboccia in primavera. Nella passata stagione diede un grande apporto da gennaio in poi, nel momento in cui conquistò la titolarità ai danni di Juan Cuadrado. Il fantasista ex Bayern incantò nelle sfide europee di Londra e Madrid ed in campionato, meritandosi la convocazione del Brasile per il Mondiale in Russia. La sua speranza è di certo quella di tornare presto ai livelli dimostrati, per trascinare la Juventus alla conquista della Champions League. E, visti gli acciacchi di Mandzukic, la chance per farlo potrebbe capitare già martedi prossimo, da titolare nel tridente con Ronaldo e Bernardeschi.

notizie sul temaCristiano Ronaldo, altri guai dagli Usa: si riapre il caso Mayorga?Infortunati serie A 38.a giornata. Molti assenti nella JuventusPartita del cuore 2019: da Ronaldo ad Allegri in campo
  •   
  •  
  •  
  •