Mbappe: 30 gol per trascinare il PSG al titolo, e pensare che il Chelsea lo scartò

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La Ligue 1 conquistata dal PSG, ieri sera al Parco dei Principi contro il Monaco, ha un solo trascinatore: Kylian Mbappe. Dopo aver condotto la Francia alla vittoria Mondiale a Russia 2018, il talento francese classe 1998 ha fatto lo stesso con il club parigino. Kylian ha rifilato tre reti alla sua ex squadra, il Monaco, gli unici a credere in lui quando era bambino.

Infatti il piccolo Kylian fece vari provini in tenera età con società importanti come il Chelsea, ma venne clamorosamente scartato dagli inglesi per via – a detta loro – della sua scarsa attitudine nel sacrificarsi difensivamente. La famiglia di Kylian decise di indirizzare il 13enne verso il Principato di Monaco e la scelta fu azzeccata. Nel 2016, Mbappe trascinò i monegaschi alla vittoria della Ligue 1 realizzando ben 26 reti stagionali tra campionato e Champions. Proprio in Europa, il talento si fece notare, prendendosi sulle spalle la squadra e portandola fino alle semifinali con la Juventus. In quella edizione, mise a segno ben 6 reti, due delle quali al Manchester City di Guardiola negli ottavi di finale.

potrebbe interessarti ancheRoland Garros 2019, Gli italiani in campo nella prima giornata

Anche Andrea Barzagli rimase ammaliato dal talento del calciatore durante il doppio confronto tra i monegaschi e i bianconeri in semifinale di Champions, lodandone le qualità. Una stella luminosa già sbocciata da tempo insomma, lodata da tutti e che nel Mondiale di Russia ha realizzato 4 reti, una in finale a 19 anni eguagliando un mostro sacro, difficile solo da nominare: Pelè.

I complimenti di O’Rey

Pelè non ha mai fatto mistero riguardo la sua stima verso di lui. Non un fan qualunque diciamo e che desterà un po’ d’invidia da parte del suo compagno di squadra nel PSG, Neymar. Brasiliano come O’Rey.

potrebbe interessarti ancheTuchel non è sicuro del futuro di Mbappe e Neymar nel PSG, Real Madrid sempre più vicino per loro?

Numeri e statistiche sono dalla sua parte e il fatto che il calciatore parigino abbia solamente 20 anni, impressiona calciatori, allenatori e tanti osservatori, i quali magari lo avevano tra le mani e che hanno buttato via una miniera d’oro da 350 milioni di euro. Già perché il prezzo di Mbappe potrebbe aggirarsi intorno a questa cifra. Il Mondiale conquistato da protagonista – per il sottoscritto protagonista assoluto – e questa Ligue 1 vinta quasi da solo date le prolungate assenze per infortunio di Cavani e Neymar, non possono altro che far lievitare il prezzo del suo cartellino.

E il Pallone d’Oro? L’ambito trofeo individuale è assolutamente desiderato dal calciatore, giunto al quarto posto nella passata edizione. Nonostante i grandi numeri di questa stagione francese, Mbappe non pare essere un candidato credibile al momento. Il PSG è uscito malamente dalla Champions League facendosi rimontare ancora una volta, cedendo al cospetto di un modesto Manchester United dopo il 2-0 di Old Trafford. Kylian segnò, dimostrando ancora una volta di non temere nessun rivale ma nel match di ritorno, non ha inciso. Il livello della Ligue 1 è troppo basso e qualora il PSG non dia una svolta alla sua sciagurata storia in Europa, il Pallone d’Oro per Kylian non sarà raggiungibile.

Juventus, Barcellona e Real Madrid sono interessate al calciatore ma titubanti nel fare un’offerta concreta. Spaventate dalla giovane età dell’attaccante e dal suo rendimento troppo straripante. Mbappe rimarrà prigioniero del PSG a vita?

notizie sul temaSarri: “Se Hazard non rimane, dobbiamo essere pronti”Vinicius Junior: Ronaldo lo vuole al ValladolidSarri, è addio con il Chelsea? Dall’Inghilterra: “Torna in Italia”
  •   
  •  
  •  
  •