Pogba via a giugno, Real Madrid e Juventus sul francese?

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La sconfitta nell’ultima giornata di Premier League per mano dell’Everton – 4-0 a Goodison Park – testimonia il pessimo stato di forma dei Red Devils in questo periodo di stagione. L’uscita ai quarti di finale di Champions League contro il Barcellona è ancora una ferita aperta e bella fresca, ma sembra essersi aperta un’altra ferita importante, forse non sanabile: quella tra Paul Pogba e la tifoseria Red Devils. Il post gara di Everton-Manchester United è stato un vero incubo per l’ex Juventus: il francese campione del mondo è stato bersagliato dalla tifoseria per non essersi presentato a fine gara sotto lo spicchio occupato dai tifosi dello United, a Goodison Park. Tale gesto non è passato inosservato ai vivaci supporters del team di Old Trafford, i quali hanno criticato in maniera amara il centrocampista.

potrebbe interessarti ancheManchester United su Wan-Bissaka: sarà lui il dopo Valencia?

United – Pogba, un amore mai sbocciato

Il feeling tra il Manchester United e Pogba non è mai sbocciato veramente, ne prima ne dopo. Paul si è fatto la gavetta dalle parti di Manchester, avendo fatto parte delle giovanili dello United a partire dal 2009, per poi esordire in prima squadra nel 2011-2012. Anche in quel caso, i dissidi per il poco impiego da parte di Ferguson furono determinanti per la sua cessione, clamorosamente a parametro zero verso Torino. Ferguson andò su tutte le furie: il tecnico scozzese infatti non ha mai accettato che un calciatore, da lui voluto fin dalle giovanili, fosse stato ceduto dalla proprio società a un club rivale in ambito europeo. Soprattutto senza guadagnarci neanche una sterlina. Pogba reclamava spazio e non ha fatto i complimenti ad andarsene alla prima occasione. Già in quel frangente, i tifosi inglesi non perdonarono il giocatore. Smorzata la delusione, Pogba è stato riaccolto a Old Trafford come un figlio prodigo anni dopo, ma anche come un Re: lo United sborsò più di 100 milioni di euro pur di riportarlo a Old Trafford e i tifosi andarono in estasi.

potrebbe interessarti ancheJuventus, Simone Inzaghi in pole position per il dopo Allegri

L’acquisto di Pogba aveva riportato vigore a una tifoseria in depressione dopo l’era Moyes e l’addio di Ferguson, ma il fattore Pog-Booom, non ha avuto gli esiti sperati. Prestazioni altalenanti e cattivi impieghi in campo da parte degli ultimi allenatori Red DevilsMourinho su tutti – hanno avuto un cattivo ruolo, così da far diventare Pogba un ospite indesiderato a Old Trafford. I tifosi – come ricordano più volte – hanno sempre sostenuto il giocatore a pesare delle difficoltà, ma a detta loro, non sono stati ripagati da Paul. Ora, gli insulti via social nei confronti di Pogba si stanno facendo sempre più pesanti e stando a quanto riportano i media inglesi, il suo futuro sembra essere lontano da Manchester. Il Real Madrid di Zidane ha messo gli occhi su di lui ed è pronto a sborsare cifre importanti, ma occhio pure alla Juventus. La società bianconera e i suoi tifosi non hanno dimenticato le prodezze del calciatore, determinante sia con Conte che con Allegri. Pogba è ancora in contatto con l’ambiente juventino, l’unico nella sua carriera in cui si sentiva Re. Forse è arrivato il momento di tornare a occupare il suo trono.

notizie sul temaCalcio, Mondiale Under 20: guida completa al torneo. Italia nel girone con Messico, Ecuador e GiapponeVinicius Junior: Ronaldo lo vuole al ValladolidSarri: “Se Hazard non rimane, dobbiamo essere pronti”
  •   
  •  
  •  
  •