FC Barcelona – De ligt e Griezmann in rampa di lancio

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui


Il FC Barcelona cerca di ripartire dopo la cocente eliminazione in Champions ad opera del Liverpool. Il punto da cui si prova a svoltare definitivamente è quello tecnico. Obiettivo primario è rinforzare ulteriormente la rosa con elementi giovani in grado di assicurare un futuro radioso al club. Abbassare l’età e rinforzare la squadra, sono i dettami della secretaria tecnica.

potrebbe interessarti ancheTabellone quarti Coppa America 2019: le date dei match, comincia il Brasile

Assicuratosi De Jong, uomo chiave del prossimo centrocampo blaugrana, ora è il momento di puntellare la difesa e l’attacco. De Ligt è veramente ad un passo. Il giovane centrale olandese, che domani si convertirà campione della Eredivisie, dovrebbe annunciare il giorno stesso, o al massimo dopodomani la sua scelta. Lo scorso venerdì una importante delegazione barcelonista ha viaggiato in Olanda per definire il contatto con lo staff del giocatore e eliminare gli ultimi dubbi che circondano il ragazzo. De Ligt vuole venire al Barça, raggiungendo così l’amico, compagno di squadra e di nazionale De Jong. E’ entusiasta di giocare nella squadra più ilusionante del mondo, che scatena le fantasie di tutti per la classe dei suoi giocatori e la spettacolarità del suo gioco. Stile che si specchia perfettamente con quello fino ad ora praticato dalla sua attuale squadra, l’Ajax. Matthijs, però, vuole anche giocare con continuità e guadagnare un ingaggio all’altezza del suo attuale rendimento e della sua crescita. Negli ultimi tempi, con l’exploit dei lancieri in Champions, il ragazzo, anche tramite il suo procuratore Mino Raiola, ha fatto sapere che meriterebbe maggiori coccole economiche. La missione del Barça di venerdì in Olanda era mirata proprio a tranquillizzare il giocatore. Con i suoi 19 anni sarà il futuro del club. Piqué ha già 31 primavere, Umtiti ha avuto grossi problemi economici in questa stagione, e potrebbe essere tagliato. Rimane Lenglet, ottimo difensore, che potrebbe costituire con lui la prossima coppia di centrali in un futuro prossimo. La squadra, in ogni caso, ha necessità della massima competizione in ogni settore del campo. Il Barça conta, perciò, di ottenere l’assenso ufficiale e definitivo nelle prossime 48 ore.

potrebbe interessarti ancheDe Ligt-Juventus: ci siamo! Accordo sull’ingaggio

Per quanto riguarda Griezmann, l’attaccante francese, pentitosi amaramente di aver rotto il patto verbale che lo legava al Barça la scorsa estate con il famoso video “La Decision”, ha fatto mestamente retromarcia. Sapendo dell’interesse immutato della dirigenza blaugrana, avrebbe già deciso di lasciare il Wanda per il Camp Nou da qualche settimana e oggi parlerà con i colchoneros in una riunione che si terrà al più alto livello. All’incontro sarà presente anche Simeone. In quella sede il giocatore esprimerà la volontà di lasciare definitivamente l’Atletico. Antoine è legato al club di Cerezo da una clausola di 200 milioni che diventerà di 120 al primo luglio. Il club di Bartomeu non vuole andare allo scontro con los roquiblancos, e sebbene esista la clausola, vuole ammorbidire il trasferimento del giocatore con una trattativa di cortesia per evitare il poco elegante e brutale versamento del danaro sufficiente per la clausola. Ciò sopratutto dopo gli scontri feroci che si erano avuti intorno allo stesso Griezmann tra i due club la scorsa stagione, con tanto di minaccia dell’Atletico di denuncia del Barcelona alla Fifa per trattativa illegale portata avanti direttamente nei confronti del tesserato. La questione si sgonfiò subito, perché un giocatore nel cui contratto insiste una clausola rescissoria, si trova nella posizione di essere sempre negli ultimi sei mesi di contratto. In ogni caso qualche ruggine e fastidio sono certamente rimasti ancor’oggi. Giungere al trasferimento in maniera morbida e cordiale sarebbe utile per entrambe le parti. La riunione all’Atletico di oggi ha proprio questo fondamento. Acclarare tutto prima di fare qualsiasi mossa ufficiale. L’attaccante francese, in ballottaggio negli ultimi tempi con l’altro transalpino Lacazette, dell’Arsenal, dovrebbe costituire una reale alternativa a Suarez in un dualismo competitivo che permetterà ad entrambi di essere sempre nelle migliori condizioni psicofisiche. Nello stesso tempo prenderebbe il posto di Coutinho (in predicato di essere ceduto al Chelsea se potesse operare nel mercato) nello scacchiere blaugrana.

notizie sul temaSenegal-Algeria streaming Dazn e diretta tv Coppa d’Africa, oggi 27 giugno dalle 19Nigeria-Guinea 1-0 (Video Gol Dazn): Omeruo firma la qualificazione agli ottavi delle ‘Super Aquile’James-Napoli: l’Atletico si inserisce per il colombiano?
  •   
  •  
  •  
  •