Hazard-Real Madrid: le merengues lo ufficializzeranno il 29 maggio

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

 

Il matrimonio tra Eden Hazard e il Real Madrid è dirittura di arrivo. Il talento belga classe 1991 ha concluso la sua ultima stagione in Premier League con il suo Chelsea proprio ieri. Ora lo attende la finale di Europa League tutta inglese contro l’Arsenal di Emery a Baku, palcoscenico ideale per lasciare i Blues in grande stile. 

potrebbe interessarti ancheLampard-Chelsea: il dopo Sarri potrebbe essere lui

Il belga è reduce da una stagione esemplare, la migliore da quando veste la maglia del Chelsea: 19 reti in 45 gare totali tra Premier e coppe. A Stamford Bridge non si dimenticheranno facilmente del numero 10 ex Lilla, capace di realizzare 108 reti in 345 match. In questi ultimi due anni, il Real Madrid ha strizzato l’occhio più volte all’attaccante, il quale ha sempre ricambiato l’interesse. Secondo L’Equipe, le merengues ufficializzeranno l’acquisto dopo il 29 maggio sulla base di 100 milioni di euro.

Hazard è l’uomo giusto per far ripartire il Real Madrid?

potrebbe interessarti ancheJuventus-Napoli non solo in campo, tra tradimenti e cori ‘ngrati

A differenza di Hazard, la stagione disputata dal Real Madrid è stata a dir poco disastrosa. Usciti agli ottavi di finale per mano dell’Ajax e terzi in Liga, le merengues terminano quest’annata a bocca asciutta. Perez è corso ai ripari richiamando Zidane al timone della squadra, ma le prestazioni sono fievolmente migliorate. La partenza di Cristiano Ronaldo ha inciso, ma piccole crepe si notavano già dalla scorsa stagione nonostante la vittoria in Champions League. Zidane vuole un campione capace di colmare il vuoto lasciato dal portoghese e vede in Hazard il calciatore giusto? Ma è realmente così? Il belga e l’attuale giocatore della Juventus sono due campioni: CR7 viaggia su livelli nettamente superiori ad Hazard, forte dei suoi Palloni d’Oro così come dei tanti svariati trofei di squadra e individuali vinti. Oltre alle qualità tecniche che premiano nettamente Cristiano Ronaldo – considerato da molti il calciatore più forte di tutti i tempi e del Real Madrid – c’è la posizione in campo: CR7 nel Real era in grado di ricoprire qualsiasi ruolo in tutto il fronte offensivo. Sia Sarri che Conte hanno cercato di trasformare Hazard in un giocatore totale, impiegandolo sia centralmente che esternamente. Nel ruolo di prima punta, Eden ha dimostrato di cavarsela ma si non essere incisivo come da esterno. Riuscirà Zidane a rendere il 28enne un bomber d’area di rigore, capace di spostare gli equilibri? Tutto ciò dipende dal modulo di gioco che il francese vorrà utilizzare per valorizzare le qualità dell’oramai ex Chelsea, assetato di trofei e che sogna da tempo il Pallone d’Oro.

Altro fattore da tener conto è l’eccessivo nervosismo che il belga ha avuto negli anni. Hazard è maturato ma l’ambiente Real Madrid, dove i tifosi non hanno la mentalità di attendere l’adattamento di un nuovo calciatore, potrebbe incidere. A Madrid vogliono tutto, Hazard pure. La nuova era merengue è appena iniziata.

notizie sul temaSarri-Juventus, “Dai diamanti non nasce niente…”Sarri è il nuovo allenatore della Juve, delusione a NapoliJuventus:ufficializzato l’arrivo di Sarri in panchina
  •   
  •  
  •  
  •