Lucas Moura e Origi: gli eroi non proprio inaspettati di Tottenham e Liverpool

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Salah? Kane? Firmino? Son? No. Lucas Moura e Origi. Quando pensiamo a Liverpool e Tottenham, siamo abituati a identificare le due squadre con i primi quattro nomi che abbiamo citato, ma nelle semifinali di Champions League non è stato così.

Come è noto, il brasiliano Lucas e il belga Origi, hanno trascinato Tottenham e Liverpool verso la finale di Madrid quando i pronostici davano per spacciate le due compagini inglesi. Entrambi sono reduci da una stagione più che positiva con entrambi i club, ma ovviamente non sono riconosciuti come star d’eccezione.

Chi sono Lucas e Origi?

potrebbe interessarti ancheBulgaria-Inghilterra streaming e diretta tv, dove vedere Qualificazioni a Euro 2020 lunedì 14 ottobre

Lucas Moura fece parlare di se anni fa, quando militava nel San Paolo. I grandi club europei iniziarono a notarlo a cavallo del 2010/11. All’epoca, i due crack carioca più desiderati erano Neymar e proprio Lucas, rivali in Brasile con le maglie di Santos e San Paolo. Dotato di un dribbling bruciante e da uno scatto altrettanto notevole, Lucas ha impressionato fin da subito club come Barcellona, Real Madrid e PSG. Proprio i francesi riuscirono a strapparlo al San Paolo nel 2013. In Francia, il brasiliano ha disputato 5 stagioni senza mai convincere veramente, a parte in rare occasioni. La sua scarsa vena realizzati a sotto porta e gli arrivi dei vari Neymar, Mbappe e Di Maria, lo hanno costretto a lasciare Parigi per accasarsi al Tottenham di Pochettino.

A Londra, Lucas ha trovato finalmente la sua vera dimensione. Nonostante la Premier League non sia proprio il campionato ideale per rilanciarsi dopo un mezzo fallimento in Ligue 1, sotto la guida di Pochettino, Lucas ha fornito prestazioni ottime: la tripletta in semifinale di Champions contro l’Ajax non è la sola prestazione lodevole da parte del carioca quest’anno. Infatti, la doppietta realizzata al Manchester United a inizio stagione e la tripletta all’Huddersfield, testimoniano quanto l’ex PSG sia migliorato in fase di finalizzazione. Lo hanno chiamato “eroe per caso” dopo aver trascinato gli Spurs in finale perché ha giocato al posto dell’infortunato Harry Kane, ma diciamo che il sud americano non è proprio una sorpresa.

potrebbe interessarti ancheKazakistan-Belgio 0-2 (Video gol highlights): Batshuayi e Meunier firmano il blitz in terra kazaka

Stesso giudizio anche per Origi, centravanti  del Liverpool. Schierato da Klopp in semifinale di Champions al posto dell’infortunato Firmino, il belga ha realizzato due reti al Barcellona di Messi portando i Reds in finale: seconda consecutiva e nona nella loro storia. Attaccante dotato di buona tecnica e grande fisicità, Origi ha tolto le castagne dal fuoco al team di Anfield varie volte in questa stagione. Possiamo ricordare il derby cittadino con l’Everton, deciso proprio da lui nei minuti finali con un colpo di testa. Stessa sorte per la penultima sfida di campionato contro il Newcastle, quando una volta entrato, ha siglato sempre con un bellissimo stacco di testa, la rete del 3-2 Liverpool. Un giocatore risultato determinante per Klopp in ben tre occasioni. La sua fisicità e i suoi movimenti, mettono in crisi le difese avversaria. Dotato di grande astuzia e senso del gol, il belga è stato decisivo in questa stagione e Klopp non vuole farne assolutamente a meno. Gol pesanti e che non arrivano per caso. Forse non dovremmo più chiamare Lucas e Origi “eroi per caso”, ma semplicemente eroi.

notizie sul temaBrasile-Nigeria 1-1 (Video gol highlights): Casemiro risponde a AriboRepubblica Ceca-Inghilterra 2-1 (Video Gol Highlights): aggancio ceco nel Gruppo A, decide Ondrasek a PragaBelgio-San Marino 9-0 (Video gol highlights): i diavoli rossi non hanno pietà degli ospiti
  •   
  •  
  •  
  •