Trapattoni vs Byron Moreno, lo scontro impari tra un titano del calcio e un ex carcerato

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Pochi giorni fa, l’ex arbitro ecuadoriano Byron Moreno è tornato a far parlare di se. Come se non bastasse. L’ex direttore di gara sud americano, celebre per aver diretto la gara dell’ottavo di finale dei Mondiali 2002 tra Corea del Sud e Italia, è stato intervistato da Futbol Sin Cassette. L’intervista è stata piuttosto confidenziale e l’ex galeotto ha voluto – clamorosamente – difendere il suo operato inerente a quella gara, ammettendo qualche errore – anche se a denti stretti – e scaricando qualche colpa verso i colleghi della terna arbitrale. Beh, scaricare colpe verso coloro che lo hanno affiancato in un evento così importante come il Mondiale, non è che sia proprio un bel gesto. Potremmo dire da “codardo”, parola che Moreno stesso ha maldestramente utilizzato per descrivere l’atteggiamento tattico utilizzato da Giovanni Trapattoni in quel match, CT dell’Italia all’epoca. Una bestemmia calcistica.

potrebbe interessarti ancheFinlandia-Italia 1-2 (Video Gol Highlights): azzurri vicinissimi alla qualificazione ad Euro 2020. A segno Immobile e Jorginho, pari momentaneo di Pukki

Il Trap non ci sta, giustamente

Nel mondo del calcio, tutti conoscono Giovanni Trapattoni. Tutti lo rispettano, non solo per i risultati che ha ottenuto sia da allenatore che da giocatore (lista vincente lunghissima), ma per la persona limpida e schietta che è. Praticamente l’esatto opposto di Byron Moreno. Il Trap ha avuto una carriera brillante nel calcio, l’ex arbitro che viene dall’Ecuador invece è stato un vero disastro. Non solo come arbitro, ma pure come persona. Dopo la pessima direzione di gara in Corea-Italia, Moreno venne radiato dalla FIFA per aver clamorosamente favorito la Liga Quito – città in cui era candidato a consigliere comunale – con 13 minuti di recupero anziché 6. Già questo basterebbe per descriverlo, ma non basta. Il comportamento criminale di Moreno raggiunge l’apice nel 2011, quando venne arrestato dalla polizia americana per possesso di cocaina, per poi essere condannato a due anni di reclusione.

potrebbe interessarti ancheKarapetyan accusa Bonucci: “Vergognoso quello che hai fatto”

No. Moreno non può chiamare “codardo” nessuno, specialmente Giovanni Trapattoni. Dopo le dichiarazioni rilasciate dall’ex carcerato, il Trap ha voluto rispondere per le rime a Byron: il mitico Giovanni avrebbe potuto dire di tutto e inveire contro di lui, invece – anche questa volta – ha dimostrato tutta la sua classe, dando una lezione morale – se mai Moreno ne abbia di morale – a colui che ha osato “bestemmiare” nei confronti di uno dei titani del calcio: “Moreno, probabilmente gli anni e la prigione non ti hanno trasmesso un minimo di umiltà”. Umiltà, valore che ha da sempre contraddistinto il Trap nella vita e valore che mai sarà presente in individui come Byron Moreno.

notizie sul temaArmenia-Italia 1-3: match complicato per gli azzurri di Mancini (video highlights)Armenia, cerniera tra il calcio europeo e asiaticoGeorgia-Italia Femminile 0-1 (Video Gol Highlights): basta Girelli alle azzurre
  •   
  •  
  •  
  •