Belgio-Italia Under 21, il protagonista è Barella: l’urlo del guerriero che trova il primo centro

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Belgio-Italia Under 21, il protagonista della serata. Un campione lo vedi dall’atteggiamento e dalle piccole cose, che gira e rigira sono quelle che fanno la differenza. Niccolò Barella campione ancora non lo è, ma la strada per diventarlo è tracciata e sembra un’autostrada dritta con tre corsie, con zero ostacoli e possibilità di viaggiare col pilota automatico senza patemi. Un ragazzo che è rimasto a pensare solo all’ Europeo, e non un ragazzo che a 22 anni si fosse ritrovato al centro delle voci di mercato con i top club pronti a scannarsi per lui e strapparlo alla concorrenza, con il Psg alla finestra. Anzi, è facile pensare che per molto meno avrebbe tirato il freno a mano di stimoli e fame in atteso del primo contratto da top player.

E invece il giovane attaccante non conosce pausa e per fortuna non sa risparmiarsi. Col Cagliari come in Nazionale, con Mancini come con Di Biagio. Barella è anche questo, un giocatore da battaglia anche in allenamento. Uno che corre, pressa e lotta fino alla fine e che adesso ha imparato ad essere decisivo anche sotto porta. Ecco, mancava solo il gol nel suo repertorio con la maglia Azzurra per fare il salto di qualità.

Nicolò Barella, l’uomo spaccapartita in Belgio-Italia

Si è aggregato al gruppo Under 21 a pochi giorni dal via dell’edizione, rientrando dai match con la Nazionale A e portandosi in valigia il gol alla Grecia e l’entusiasmo di un ragazzino alla prima chiamata. Un entusiasmo contagioso contro la Spagna, dove la sua carica aveva dato il là alla rimonta nella gara di esordio. Contro la Polonia è uscito scuro in volto, ma il giorno dopo è stato lui a metterci la faccia in conferenza stampa: segno di maturità e leadership riconosciuta. E anche ieri ha fatto il suo meglio, chiudendo il girone con il primo gol con la maglia dell’ Under 21 nel momento più complicato della serata di Reggio Emilia, con la Spagna sopra di tre reti con la Polonia e la stessa Italia che faticava a stanare il Belgio. Insomma, un gol voluto, arrivato con la giusta determinazione e rabbia, con la tigna di chi non si arrende facilmente.

potrebbe interessarti ancheItalia-Islanda streaming gratis e diretta Tv Qualificazioni Europei Under 21: dove vedere il match del 16/11


Barella aveva sprecato in avvio la più facile delle occasioni in tuffo di testa da pochi passi: bravissimo nell’inserimento sul cross di Pezzella, meno nel colpo letale finito a lato. Non si è arreso e l’attesa l’ha premiato sul finire del primo tempo: altro cross di Pezzella dalla sinistra ed altro inserimento, poi il destro al volo ma respinto e infine la palla che torna lì, quasi per magia. E stavolta il tocco a giro sul secondo palo è stato decisivo, quello della liberazione. L’avventura non è finita, si resterà almeno altri due giorni in ritiro dove Nicolò non chiederà nulla del suo futuro. I nerazzurri lo aspettano per farne il perno della squadra che verrà, ma non è l’unica. Di sicuro merita la Champions League.

notizie sul temaIrlanda-Italia Under 21, streaming gratis e Diretta TVItalia-Lussemburgo 5-0 (Video Gol Highlights Qualificazioni Europei Under 21): buona la prima per gli azzurriniItalia-Moldavia 4-0 (Video Gol Highlights): esordio brillante per Nicolato alla guida dell’Under 21, grande protagonista Frattesi
  •   
  •  
  •  
  •