Clamoroso dalla Francia, arrestato Platini

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

La parabola discendente di Michel Platini

Non c’è pace per Michel Platini. L’ex calciatore francese della Juventus, nonché ex Presidente della UEFA, il massimo organo calcistico continentale, da qualche anno ha visto la sua carriera nella politica del calcio che sembrava inarrestabile, per via di uno scandalo che aveva scosso i vertici a livello mondiale del pallone. Tutto è cominciato con l’assegnazione dei Mondiali di calcio del 2022 al Qatar. Nel 2015, infatti, Platini fu costretto a lasciare la presidenza UEFA a causa di accuse di corruzione. Secondo tali accuse, “Le Roi” avrebbe percepito illecitamente 2 milioni di franchi svizzeri dal l’omologo della FIFA Sepp Blatter.

potrebbe interessarti ancheSky, sempre più bianconera, Caressa invita anche Marchisio

Platini, Blatter e l’epilogo del caso

L’ex campione transalpino fu sospeso dal comitato etico per 90 giorni, tramutati in otto anni. Poi arrivò una doppia riduzione, prima a sei e poi a quattro anni. Nel frattempo, la carriera ai vertici del calcio mondiale di Michel Platini era di fatto terminata insieme a quella di Blatter. Nel maggio dello scorso anno, arrivò poi l’assoluzione da parte della magistratura svizzera.

potrebbe interessarti ancheInter, ufficializzata la lista Champions League. Presenti 28 giocatori, fuori il giovane Agoume

Platini e i nuovi guai per Qatar 2022

Pochi giorni fa, l’ex dirigente sportivo francese aveva lanciato accuse di complotto ordito, secondo lui, dal TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) e dalla FIFA. Poco fa, però, è arrivata la clamorosa notizia dell’arresto di Platini, riportata dal sito francese Mediapart, dovuto ad accuse di corruzione per la vicenda dell’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar. Secondo i media francesi, Platini sarebbe in stato di fermo presso l’Ufficio anti-corruzione della polizia di Nanterre. Con lui, sotto interrogatorio ci sarebbe anche Claude Gueant, ex segretario generale dell’Eliseo durante la Presidenza di Nicholas Sarkozy. Solo pochi giorni fa, l’ex numero uno dell’UEFA tuonava:«Contro di me un complotto da parte di TAS e FIFA. Ora si puniscano i colpevoli. Non è rimasta in piedi nessuna accusa di corruzione contro di me. Ho sospetti su chi mi abbia colpito, ma non ho prove.» 

notizie sul temaAtalanta, il Sindaco Gori a La Gazzetta dello Sport: “Riempiamo San Siro”Girone Atalanta Champions League 2019-20De Ligt meglio di Van Dijk? L’olandese della Juventus candidato a miglior difensore UEFA
  •   
  •  
  •  
  •