De Ligt ha accettato ufficialmente la Juventus

Pubblicato il autore: SimonaLucia93 Segui


Grazie alle trattative portate avanti da Mino Raiola, l’accordo in auge tra De Ligt e il club bianconero, si è concluso positivamente con l’ingresso in squadra del giovanissimo capitano dell’Ajax. Dopo un lungo periodo di trattative, si è giunti a una conclusione per l’acquisto del calciatore olandese. I bianconeri hanno riposto una grande fiducia in Raiola, senza alcuna difficoltà.

Chi è De Ligt, l’olandese che ha stregato i bianconeri

Il primo vero amore di De Ligt è stato quello per il tennis – seguendo le orme dei suoi genitori. Successivamente ha capito la sua vocazione per il mondo del calcio e, ben presto, sarebbe diventato uno dei calciatori più pagati in Serie A. Divenuto il Golden Boy nel 2018 – quando era ancora capitano dell’Ajax – ha visitato in gran segreto il club juventino.

Sin dai suoi primi passi mossi nel mondo del calcio, ha saputo stupire tutti facendosi strada e scalando alte vette, divenendo ciò che è oggi. De Ligt, a soli 18 anni è diventato uno dei calciatori uner 21, più ambiti di tutti, facendo gola – in particolar modo – alla Juventus.

potrebbe interessarti ancheSerie A in pausa: la situazione dopo 7 giornate

Già a soli sei anni aveva dimostrato di avere un ottimo potenziale, al punto da averlo portato al centro sportivo De Toekomst. Ha iniziato come centrocampista, ma i suoi istruttori hanno voluto – in ogni modo – migliorare le sue abilità nella corsa. In seguito, ha proseguito la sua ascesa nel mondo del calcio come difensore, senza mai più schiodarsi da questo ruolo che tanto gli si addice.

Le trattative tra De Ligt e la Juventus

Dopo tanti mesi di silenzi, sembra che l’accordo tra Raiola e la Juventus per acquistare De Ligt, sia finalmente andato a buon fine. Difatti, il difensore olandese ha risposto positivamente alla proposta fattagli dal club bianconero, concludendo un affare di circa 60/70 milioni di euro.

Nonostante fosse definito – negli spogliatoi – “fatty“, ossia “grasso” poiché aveva qualche chiletto di troppo – sparito in brevissimo tempo grazie al duro allenamento e al grandissimo impegno – è riuscito a farsi strada nel mondo del calcio. Eppure all’inizio non volevano saperne del paffutello” De Ligt, senza immaginare che sarebbe divenuto uno dei più bravi difensori under 21. Probabilmente molte squadre – oggi – si staranno ancora mangiando le mani per aver perso l’occasione di avere nei propri club un calciatore come lui.

potrebbe interessarti ancheJuventus-Bologna probabili formazioni, Serie A 2019-20

La sua scalata verso il successo è stata davvero rapida, portandolo a raggiungere alte vette, divenendo uno dei difensori più promettenti d’Europa. Uno dei personaggi più importanti in questo traguardo – oltre alla sua famiglia – è stato sicuramente Van der Saar, lo storico portiere dei Lancieri nonché attuale CEO della società olandese, il quale ha così descritto il giovane difensore: “Matthijs è molto maturo per la sua età. Ha il fisico di un 24enne. È anche forte con entrambi i piedi, ottimo nei passaggi, colpisce bene di testa, sa far gol ed è un vero leader in difesa già dall’età di 18 anni“.

Anche i suoi compagni di squadra non sono stati da meno nel descrivere il giovane campione: “Poco prima di una partita, si alza in piedi davanti a tutti e si assicura che ciascun compagno sia concentrato e pronto a dare tutto in campo“. Un vero leader nato e dal grande carisma, in grado di sostenere la sua squadra con ogni mezzo a sua disposizione. Per ulteriori aggiornamenti in merito, bisognerà attendere ancora. Ben presto potremo vederlo in opera con la maglia bianconera.

notizie sul temaInvasione militare turca e saluto militare dei calciatori, l’Uefa dov’è?Emre Can-Juventus, il tedesco polemico: “Sarri non mi fa giocare, momento triste”Buffon: “Voglio vincere la Champions League, sono tornato per questo”
  •   
  •  
  •  
  •