Real Madrid, Rodrygo si presenta: “Mi ispiro a Neymar e Robinho”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui


Elegantissimo e visibilmente emozionato, Rodrygo Goes si presenta alla stampa e ai tifosi del Real Madrid. Il talento brasiliano classe 2001 ha svolto le visite mediche nella capitale spagnola per poi recarsi al Santiago Bernabeu, dove lo aspettavano il presidente Florentino Perez e i suoi nuovi tifosi. Una presentazione in grande stile per l’ex Santos, il quale ha sfoggiato la sua tecnica davanti a una platea non gremitissima ma calda. Rodrygo ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa e riguardo il suo approdo in merengue, ha dichiarato:

“Per me è la realizzazione di un sogno, sempre ho detto che è il sogno di tutti i bambini del Brasile e del mondo. Sto vivendo un sogno, il giorno più felice della mia vita”. 

potrebbe interessarti ancheValencia-Real Madrid: streaming e diretta tv, dove vedere semifinale Supercoppa spagnola oggi 8 gennaio

CHIACCHIERATA CON VINICIUS“Quando sono stato acquistato dal Real Madrid, parlai con Vinicius quando eravamo insieme nella nazionale brasiliana. Il Madrid ha sempre avuto i migliori calciatori al mondo e ci sarà molta competizione, però sono a disposizione per giocare in prima squadra o nel Castilla”.

I giornalisti hanno posto alcune domande sulla pressione che l’attaccante sente nel Madrid: “La pressione c’è in tutte le squadre di calcio, anche se qui è molto maggiore. Vinicius mi ha raccontato la sua esperienza e mi ha detto di essere paziente, tutti me lo dicono. Sono giovane e ho un grande futuro davanti a me. Le cose avverranno in maniera naturale”.

potrebbe interessarti ancheDe Ligt, in Spagna si chiedono che fine abbia fatto

NEYMAR-ROBINHO I SUOI IDOLI“Sono un attaccante rapido, faccio gol, sono brasiliano e siamo così, come Robinho o Neymar. Mi identifico in loro”. L’era di Rodrygo Goes in Europa è appena iniziata. Ancora non è chiaro se il brasiliano vestirà da subito la maglia della prima squadra o se andrà a giocare nel Castilla, come fece – tra le polemiche – il suo collega di reparto, Vinicius Junior. La concorrenza in squadra è molta ma l’ex Santos ha il talento per affermarsi in merengues.

notizie sul temaCalcio, Supercoppa spagnola: il programma della manifestazione con il flop dei biglietti vendutiMbappe, Juventus scavalcata dal Real: pronti 200 milioni + un giocatoreReinier-Real Madrid, Jesus: “Non lo possiamo vendere per 30 milioni”
  •   
  •  
  •  
  •