Sarri, come si passa dalla tuta alla cravatta

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A 4a giornata: Lukaku in coppia con Politano, Dybala da 1′

Ha affascinato tutti ieri, il nuovo tecnico della Juventus Maurizio Sarri. Modi garbati, gentili, come se avesse seguito un decalogo sul comportamento, prima di affrontare la conferenza stampa di presentazione dinanzi a centinaia di giornalisti, tifosi e non sui social.
Sembrava proprio il direttore di una banca, Maurizio Sarri, ex allenatore di Napoli e Chelsea, ora accasatosi nella società più vincente d’Italia che come lui ha definito “coronamento di una lunga carriera”.
Ed ora? in campo cosa farà? userà la tuta tanto mitizzata? userà la sigaretta, vietata sui campi? o lo stile Juve, eleganza e albagia gli imporrà giacca, cravatta e divieto di bestemmie? vedremo, fatto sta che ieri Sarri non sembrava l’uomo nervoso, irascibile ed un po’ provocatore come si era proposto in quel di Napoli.

potrebbe interessarti ancheJuventus-Verona: Probabili formazioni Serie A

Anche nei servizi televisivi post- conferenza stampa, giornalisti che erano ammaliati, esterefatti, attratti dalle sue parole, chi gli dava voti da 8 a 10, visto che siamo in tempo di esami. E sembra che Sarri il primo esame Juventus l’abbia passato bene. Noi non ci dimentichiamo mica, di giornalisti che lo criticavano per qualsiasi parola lui diceva, o per il troppo tabacco che usava, o per i continui attacchi al Palazzo quando allenava l’ambiziose Napoli, che sfiorò il Tricolore per soli 4 punti.

notizie sul temaJuventus-Verona streaming e diretta Tv Serie A: dove vedere il match del 21/9La torre Llorente nello scacchiere di Re Carlo AncelottiAtletico-Juve, la telecronaca Trevisani-Adani, non va giù agli abbonati
  •   
  •  
  •  
  •