Storie di Calcio: Gigi Riva

Pubblicato il autore: Gianmarco Mannara Segui

Era l’estate del 63 quando un certo Gigi dalle spalle squadrate, una mascella volitiva che contornava un sorriso a metà tra la presa in giro e la timidezza approdò a Cagliari.
Tutti se lo ricordano come un marcantonio muscoloso e possente ma quando scese da quel traghetto non era così, anzi: era magro come un chiodo e la prima cosa che pensarono gli addetti ai lavori del capoluogo sardo fu “Ma cosa cavolo danno da mangiare ai ragazzi al continente?”

potrebbe interessarti ancheCagliari-Spal probabili formazioni, Serie A 2019-20

All’inizio non giocava da attaccante puro, era un’ala tornante. Ai tempi si chiamavano così i giocatori  che dovevano dividersi a metà tra la fase difensiva e quella offensiva.
Ma Sandokan, al secolo Arturo Silvestri che giocò per tutta la sua carriera calcistica da difensore, di attacanti se ne intendeva, e non ci volle molto prima di schierarlo in attacco.
Chiunque avesse visto una partita del Cagliari di Gigi Riva si ricorda bene la potenza che sprigionava il suo sinistro, fino a ribattezzarlo “Rombo di Tuono”. Per non parlare delle sue incredibili doti acrobatiche.
Durante la sua carriera Gigi Riva ricevette offerte dai più importanti club come Juventus e Inter, ma rimase fedele alla maglia, rimase fedele e Gigi Riva portò uno scudetto in Sardegna, a Cagliari. Il primo e unico scudetto della squadra dell’isola.
Ancora oggi Gigi, tutte le sere cena nello stesso ristorante sorseggiando un vino a suo nome; e quando gli si racconta questa storia; la storia di un ragazzo magro come un chiodo che divenne un marcantonio tanto grosso da poter portare sulle spalle una squadra fino a fargli vincere uno scudetto, lui si commuove.

potrebbe interessarti ancheNapoli, ai tifosi non basta il risultato, vogliono lo spettacolo

notizie sul temaIl razzismo vale per tutti, non solo per PjanicFederico Ferri, direttore di Sky, interviene sulla lite Insigne-MarocchiNapoli-Cagliari 0-1: sconfitta clamorosa per i partenopei (video highlights)
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: