Storie di Calcio: Gigi Riva

Pubblicato il autore: Gianmarco Mannara Segui

Era l’estate del 63 quando un certo Gigi dalle spalle squadrate, una mascella volitiva che contornava un sorriso a metà tra la presa in giro e la timidezza approdò a Cagliari.
Tutti se lo ricordano come un marcantonio muscoloso e possente ma quando scese da quel traghetto non era così, anzi: era magro come un chiodo e la prima cosa che pensarono gli addetti ai lavori del capoluogo sardo fu “Ma cosa cavolo danno da mangiare ai ragazzi al continente?”

potrebbe interessarti ancheUFFICIALE: Nicolò Barella è un nuovo giocatore dell’Inter! Prestito con obbligo di riscatto

All’inizio non giocava da attaccante puro, era un’ala tornante. Ai tempi si chiamavano così i giocatori  che dovevano dividersi a metà tra la fase difensiva e quella offensiva.
Ma Sandokan, al secolo Arturo Silvestri che giocò per tutta la sua carriera calcistica da difensore, di attacanti se ne intendeva, e non ci volle molto prima di schierarlo in attacco.
Chiunque avesse visto una partita del Cagliari di Gigi Riva si ricorda bene la potenza che sprigionava il suo sinistro, fino a ribattezzarlo “Rombo di Tuono”. Per non parlare delle sue incredibili doti acrobatiche.
Durante la sua carriera Gigi Riva ricevette offerte dai più importanti club come Juventus e Inter, ma rimase fedele alla maglia, rimase fedele e Gigi Riva portò uno scudetto in Sardegna, a Cagliari. Il primo e unico scudetto della squadra dell’isola.
Ancora oggi Gigi, tutte le sere cena nello stesso ristorante sorseggiando un vino a suo nome; e quando gli si racconta questa storia; la storia di un ragazzo magro come un chiodo che divenne un marcantonio tanto grosso da poter portare sulle spalle una squadra fino a fargli vincere uno scudetto, lui si commuove.

potrebbe interessarti ancheIl Cagliari ufficializza Federico Mattiello

notizie sul temaBarella LIVE: Giulini tenta Barella con un rinnovo con clausola ed il doppio dell’ingaggio, l’InterCalciomercato Inter: assalto nerazzurro per Barella, è quasi fatta!Calciomercato: È guerra tra Roma e Inter per Barella e Dzeko
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: