Svincolati di lusso: la top 11 dei calciatori in scadenza a giugno 2019

Pubblicato il autore: Luca Piedepalumbo Segui


Molte squadre sono già al lavoro per capire quali siano i margini di movimento per mettere a segno qualche colpo importante tra gli svincolati di lusso che andranno a scadenza di contratto a giugno 2019. Mai come quest’anno le occasioni da prendere al volo non mancano anche se, ed è giusto specificarlo, non è detto che da qui a giugno alcuni dei giocatori attualmente in scadenza di contratto non trovino l’accordo per il rinnovo con i rispettivi club, uscendo quindi da questo status che li rende, inevitabilmente, molto appetibili. Questo fa sì che molti club, italiani in primis, stiano monitorando attentamente l’evoluzione di diverse situazioni particolari. Ramsey-Juventus e Godin-Inter gli affari a parametro zero già definiti. Ma sono molti altri i pezzi pregiati con il contratto in scadenza a giugno, quando saranno liberi di scegliere la loro prossima destinazione. Ecco, dunque, la top 11 degli svincolati di lusso più interessanti.

SVINCOLATI DI LUSSO: LA TOP 11

4-3-3

STEFANO SORRENTINO – Il portiere del Chievo Verona classe 1979, 40 anni compiuti a marzo, sembra non avere alcuna intenzione di smettere con il calcio giocato, nonostante il contratto in scadenza e la retrocessione in Serie B con i clivensi. Si tratta di un profilo di assoluta esperienza, con più di 600 partite disputate tra i professionisti. Annoverato tra i migliori portieri italiani della sua generazione, si è messo in luce nel corso della sua lunga carriera, in particolare, con le maglie di Palermo e Chievo Verona. I recenti rinnovi di De Gea e Areola con Manchester United e Psg, gli assicurano un posto da “titolare” nella top 11 degli svincolati di lusso.

MATTEO DARMIAN – Il jolly difensivo, nato a Legnano il 2 dicembre 1989, è in scadenza di contratto con il Manchester United e le possibilità di rinnovo sono davvero ridotte. Nonostante l’interesse di molteplici club italiani il suo futuro è ancora incerto. Si tratta, tuttavia, di un calciatore di grande esperienza anche in campo internazionale: 34 presenze e 3 gol tra Europa League e Champions League, 36 presenze e 1 gol con la Nazionale italiana. Negli ultimi due anni ha totalizzato appena 23 presenze con la maglia dei Red Devils, sotto la gestione di Mourinho e Solskyaer. Ora è pronto a cambiare aria.

GARY CAHILL – Difensore centrale classe 1985, il capitano dei Blues è in scadenza di contratto con il club londinese. Ha collezionato nel corso della sua lunga carriera più di 350 presenze in Premier League tra Chelsea, Bolton e Aston Villa. Conta, inoltre, 65 presenze e 5 gol con la Nazionale inglese. Nel suo palmarès due campionati inglesi, due coppe d’Inghilterra, una coppa di lega inglese, una Champions League e una Europa League. Maurizio Sarri gli ha dato poca considerazione, Gary è pronto ad una nuova ed entusiasmante avventura.

potrebbe interessarti ancheLa torre Llorente nello scacchiere di Re Carlo Ancelotti

VINCENT KOMPANY – Un altro capitano potrebbe lasciare la sua squadra a giugno, si tratta di Vincent Kompany leader del Manchester City campione d’Inghilterra. Il difensore centrale belga, classe 1986, conta 13 trofei vinti e oltre 350 presenze con la maglia dei Citizens nel corso di undici stagioni vissute da grande protagonista. Medaglia di bronzo, inoltre, con il suo Belgio ai Mondiali in Russia dello scorso anno. Vincent non ha alcuna intenzione di smettere, il suo futuro è tutto da scrivere.

FILIPE LUIS – Il terzino brasiliano, classe 1985, è pronto a dire addio all’Atletico Madrid dopo ben 8 stagioni vissute con i colchoneros, sarà tra gli svincolati di lusso. 550 partite in carriera e 21 gol realizzati tra campionato brasiliano, Liga spagnola e Premier League: qualità ed esperienza da vendere. Qualche infortunio di troppo ne ha bloccato l’ascesa, ma si tratta di un vero e proprio pilastro dell’Atletico Madrid di Simeone. Filipe Luis è pronto a mettersi nuovamente in discussione ed ha diversi estimatori anche in Italia.

DANIELE DE ROSSI – A proposito di capitani, anche l’uomo simbolo della Roma, Daniele De Rossi, lascerà i capitolini a fine stagione. Il centrocampista, classe 1983, non vuole però appendere gli scarpini al chiodo ed è alla ricerca di una nuova avventura. Quasi vent’anni di Roma, 615 presenze e 63 gol con la maglia giallorossa: una delle ultime “bandiere” in circolazione. Punto di riferimento anche della Nazionale italiana: 117 presenze e 21 gol. Il suo contratto è in scadenza a giugno, Daniele De Rossi è pronto a rimettersi in gioco.

ADRIEN RABIOT – Centrocampista centrale, classe 1995, Rabiot è in scadenza di contratto con il Paris Saint Germain e non ha nessuna intenzione di proseguire la sua avventura a Parigi. Il calciatore è corteggiato dai più blasonati club europei, ma al momento non ha ancora sciolto le riserve circa il proprio futuro. Nonostante la giovane età, ha già collezionato 222 presenze e 24 gol in Ligue One e 6 presenze nella Nazionale francese. Non gioca da dicembre, triste conseguenza di un braccio di ferro con la società, che lo ha messo fuori rosa fino alla fine della stagione.

ANDER HERRERA – Il centrocampista spagnolo, classe 1989, saluterà il Manchester United a fine stagione. Si tratta di un centrocampista completo, dotato di grande velocità ed ottima visione di gioco. Si caratterizza per il suo lavoro in fase di non possesso e per la sua reattività. In carriera 400 presenze e 35 gol tra Real Saragozza, Athletic Bilbao e Manchester United. In bacheca anche una Europa League conquistata con i Red Devils nel 2017.

potrebbe interessarti ancheRea Madrid, Zidane a rischio esonero? I probabili successori

ARJEN ROBBEN – Il campione olandese, classe 1984, è in scadenza di contratto e lascerà definitivamente il Bayern Monaco a fine stagione, sarà, dunque, tra gli svincolati di lusso. Vincitore di numerose competizioni nazionali e internazionali con le squadre di club, è considerato uno dei calciatori più forti della sua generazione. Con la Nazionale olandese ha partecipato a tre Europei (2004, 2008 e 2012) e a tre Mondiali (2006, 2010 e 2014), diventando vicecampione del mondo nel 2010. Per cinque volte, di cui tre consecutive, è entrato nella lista dei candidati per il Pallone d’oro.

OLIVIER GIROUD – L’attaccante francese, classe 1986, lascerà il Chelsea a fine stagione. Si tratta di un attaccante completo: mancino naturale, forte fisicamente e nel gioco aereo e in grado di fare reparto da solo. Nel corso della sua lunga carriera ha realizzato ben 223 gol soprattutto con le maglie di Montpellier, Arsenal e Chelsea. Ha vinto la Coppa del Mondo con la nazionale francese, con la quale conta 89 presenze e 35 gol. Quest’anno è stato trascinatore dei Blues in Europa League con 10 gol in 11 partite. Il francese è alla ricerca di una nuova sfida.

DANIEL STURRIDGE – L’attaccante inglese di origini giamaicane è in scadenza di contratto con il Liverpool. Il classe 1989 può essere impiegato in tutti i ruoli offensivi e gioca prevalentemente come esterno d’attacco. Devastante nei suoi primi anni coi Reds, ora Sturridge è chiuso dal tridente Manè-Firmino-Salah. 306 presenze e 105 gol in carriera sono comunque un ottimo biglietto da visita per il suo futuro club.

SQUADRA B (4-3-3) Brkic; Nacho Monreal, Cristian Zapata, Silvestre, Alberto Moreno; Juan Mata, Hector Herrera, Dzagoev; Brahimi, Balotelli, Welbeck.

 

notizie sul temaAtletico-Juve, la telecronaca Trevisani-Adani, non va giù agli abbonatiHaland, il giovane norvegese alla conquista della Champions LeagueShakhtar Donetsk-Manchester City 0-3 (Video Gol Highlights): ‘citizens’ ok a Kharkiv. Decidono Mahrez, Gundogan e Gabriel Jesus
  •   
  •  
  •  
  •