Inter, assalto a Vidal se parte Nainggolan! Il punto

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

L’era Conte è ufficialmente partita e con lei si è dato inizio a una vera e propria rivoluzione in casa Inter.

Il tecnico leccese ha messo subito le cose in chiaro: è lui il timoniere della squadra, chi non è disposto a seguirlo, può abbandonare la nave!

Tra questi Radja Nainggolan. Il centrocampista belga ha deluso le aspettative della scorsa stagione e ora sembra destinato a volare in Cina.

Lo Shanghai Shenhua pare essersi fatto avanti ma, complici i problemi di salute della moglie (che ha un cancro), Nainggolan preferirebbe restare in Europa.

potrebbe interessarti ancheEuropa League: tutte le squadre qualificate ai 16esimi, Inter tra le teste di serie nel sorteggio di Nyon

Non se ne conosce la destinazione ma, senza dubbio, non si faticherà a trovare estimatori (magari in Premier) per uno dei migliori centrocampisti in circolazione.

Partito Nainggolan, l’Inter si affiderebbe ad un altro metronomo: il nome che piace è quello di Arturo Vidal, uno che i metodi e la mentalità di Conte li conosce molto bene.

Possibile che il cileno lasci Barcellona per una cifra contenuta, vista l’età e il fatto che I catalani lo hanno pagato “solo” 25 milioni lo scorso anno.

potrebbe interessarti ancheReal Sociedad-Barcellona streaming e diretta tv, dove vedere Liga 14 dicembre

Con un ingaggio da 9 milioni, Vidal rappresenterebbe comunque una spesa importante a bilancio. Sacrificio che Marotta potrebbe decidere di sostenere, per farsi perdonare da Conte il “ritardo” con il quale l’ Inter sta operando sul mercato.

La strada di Nainggolan è comunque tracciata. Vidal è un obiettivo tangibile, e Conte potrebbe anche ritrovarsi in squadra il suo pupillo dei tempi della Juve.

notizie sul temaMoggi: “Inter in Europa League? Che vantaggio per la Juventus. Spalletti allenerà la Fiorentina. Gattuso al Napoli? Compito arduo”Biraghi e il parastinco di Inter-Barcellona: “Vae victis”, guai ai vinti. Polemiche sui socialElogio a Lautaro Martinez, vero Toro e mattatore di un’Inter imprecisa e sfortunata
  •   
  •  
  •  
  •