Balotelli è tornato a Brescia: “Non ho paura di fallire!”

Pubblicato il autore: Gabriele Rosi Segui

Mario Balotelli torna in Italia e lo fa nella sua città di adozione, Brescia

Massimo Cellino, presidente delle Rondinelle, e Mino Raiola, potentissimo procuratore che cura gli interessi di SuperMario, hanno infatti trovato l’accordo che permette all’ex attaccante del Marsiglia, con un passato anche nell’Inter e nel Manchester City, di tornare a calcare i campi della Serie A.

potrebbe interessarti ancheSqualificati Serie A, gli indisponibili per la 3.a giornata: niente Napoli per Vieira

La trattativa

La trattativa, che andava avanti da giorni, ha subito un’accelerata improvvisa per motivi prettamente scaramantici: Cellino, infatti, voleva assolutamente chiudere prima di sabato 17, giorno che per lui è sinonimo di sfortuna. Stando alle notizie trapelate dalla sede del Brescia, gli ultimi nodi della trattativa sono stati sciolti venerdì 16 Agosto poco prima della mezzanotte e la firma sul contratto che legherà Balotelli al team di Corini fino al 2022 è arrivata poco dopo.

Il contratto

Per SuperMario, uno stipendio da 1,5 milioni di euro l’anno, a cui si aggiungono una serie di bonus per gol e prestazioni e tra cui ce n’è anche uno legato al suo eventuale ritorno in Nazionale. Balotelli punta infatti a vestire la maglia azzurra a Euro 2020, motivo in più che lo ha spinto ad accettare la corte del Brescia rispetto a quella del Flamengo. Previsto il rinnovo automatico del contratto nel caso in cui il Brescia riesca ad ottenere la permanenza in massima serie, altrimenti il campione sarebbe svincolato. Ma la Serie A, adesso che c’è SuperMario in squadra, è sicuramente un obiettivo più vicino per Corini.

potrebbe interessarti ancheTABELLONE DEL CALCIOMERCATO ESTIVO: TUTTI I TRASFERIMENTI DELLE 20 DI SERIE A

La presentazione

Intanto, ieri a Brescia è stata la giornata di Balotelli. Conferenza stampa flash nel pomeriggio per presentarsi al pubblico. Ad accoglierlo, oltre 500 tifosi in festa a cui SuperMario ha lanciato la sua maglia distintiva, quella col numero 45. Serio e misurato, Balotelli ha risposto ai giornalisti e ha confermato che l’Europeo è un suo obiettivo. Poi ha dichiarato: “Questa è la mia città. Io non ho certo paura di fallire: sono qui per far crescere la squadra e crescere ancora anche io attraverso l’aiuto dei miei compagni”.

notizie sul temaMilan-Brescia 1-0 (Video gol highlights Serie A): Çalhanoğlu decide il matchSqualificati Serie A, gli indisponibili per la 2.a giornata: no alla prova tv per Mertens, Balotelli ancora fermoVar e falli di mano, iniziano le polemiche in Serie A
  •   
  •  
  •  
  •