Calciomercato Atalanta: chi sarà il Vice-Ilicic?

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta è pienamente concentrata sulla stagione calcistica 2019/2020, nella quale sarà protagonista attraverso tre competizioni: Serie A Tim, Champions League e Coppa Italia. Ovviamente si lavora sul mercato, e dopo gli acquisti di Ruslan Malinovskyi e Luis Muriel, è stato preso anche il difensore ex Liverpool Martin Skrtel, ma non basta. Gian Piero Gasperini ha richiesto esplicitamente un vice Ilicic e la società sta lavorando per trovare la soluzione più ideale. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e proviamo a capire quali potrebbero essere i profili giusti per il mister di Grugliasco.

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Verona, pro e contro del match

GIOCARE IN CASA: DA IAGO AD UNA POSSIBILE IDEA CUADRADO – In Serie A i nomi che potrebbero fare al caso di Gasperini sono sempre i suoi “ex pupilli” ai tempi del Genoa: Iago Falque e Perotti. Per l’attuale numero 10 granata è dura riuscire ad aprire una vera e propria trattativa; mentre il giocatore giallorosso potrebbe diventare una concreta possibilità: unica pecca? L’ingaggio, ma staremo a vedere. Verdi era tra i profili più consoni, fino a quando il Torino non ha deciso di mettere la quarta e di arrivare praticamente ad una sorta di accordo con il Napoli di De Laurentis. E se l’Atalanta puntasse, anche solo in prestito, sull’ala della Juventus Cuadrado? Il ragazzo entrerebbe alla grande negli schemi del mister di Grugliasco e sulla carta rispetterebbe tutti i parametri di un perfetto vice Ilicic. Ovviamente sul colombiano ci saranno altre pretendenti, per non parlare del fattore ingaggio (3 milioni l’anno), ma come probabile “mister X” sarebbe un grandissimo colpo.

IL TANTO ANALIZZATO FRANCO CERVI – Questo profilo può sembrare solo una semplice comparsa di un calciomercato ricco di voci e pochi fatti, ma sul caso di Franco Cervi è un po’ diverso: attaccante classe 1994 dalla grande agilità di proprietà del Benfica. Esso non è neanche un’idea last minute, ma è nei database da ben cinque anni (dai tempi di Stefano Colantuono). Inoltre il ragazzo conosce già l’ambiente, arrivando addirittura a visitare la città di Bergamo. Il suo nome è durato solo pochi giorni, ma un suo probabile approdo (riprendendo quello che abbiamo detto precedentemente) non è da escludere.

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Verona biglietti, a sorpresa ancora biglietti per la Curva Pisani

BEN ARFA E STURRIDGE: L’ESPERIENZA CHE FA DA PADRONE – L’Atalanta non guarda solo in terra italiana, ma tiene particolare attenzione soprattutto all’estero. Siamo passati dalla virale proposta di Ben Arfa (il giocatore aveva risposto ad un sondaggio sui social nerazzurri esprimendo in maniera esplicita la volontà di giocare con la maglia della Dea) all’attaccante svincolato Sturridge. Su questa ultima pedina bisogna analizzarne le sue caratteristiche principali: una carriera tutta passata in Inghilterra quella del ventinovenne. Esso debuttò in Premier League con il Manchester City, per poi vestire le maglie di Chelsea, Liverpool e West Bromwich Albion. A guardare soltanto le statistiche, si capisce che ci si trova davanti ad un giocatore molto interessante: 111 in 312 partite, ma allo stesso tempo penalizzato da qualche infortunio che ne ha interrotto la continuità. L’ultima stagione ha disputato 27 partite e 4 gol con la maglia dei “reds”, contando anche di una marcatura in UEFA Champions League (competizione che l’Atalanta affronterà per la prima volta nella sua storia). Questi sono principalmente gli aspetti principali per un possibile approdo a Bergamo, ma la società nerazzurra valuterà in maniera abbastanza dettagliata.

notizie sul temaAtalanta-Verona probabili formazioni, le scelte di Juric e GasperiniShakhtar-Atalanta, più di 500 atalantini in UcrainaAtalanta-Verona, stadio nerazzurro per la seconda vittoria di fila
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: