Calciomercato Atalanta, l’analisi della Campagna Acquisti (Serie A 2019-20)

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

CALCIOMERCATO ATALANTA – La campagna acquisti 2019-2020 è giunta al termine: dopo mesi di voci, trattative e acquisti, il calciomercato estivo si conclude qui. Per l’Atalanta è stata una buona estate, aldilà di qualche problematica in termini di trattative. Ma come sempre non perdiamoci in chiacchiere e proviamo ad analizzare la questione in maniera dettagliata e obbiettiva.

Getafe CF’s Raul Garcia Carnero (r) and Atalanta BC’s Luis Muriel during friendly match. August 10, 2019 in Getafe, Spain. (Photo by Acero/Alter Photos/Sipa USA)

CALCIOMERCATO ATALANTA: L’ANALISI DELLA CAMPAGNA ACQUISTI (GLI ASPETTI POSITIVI)

– In 112 anni di storia atalantina non era mai capitato di tenere tutti i più forti: sembra un dato abbastanza scontato, ma per l’Atalanta assolutamente no.

– Muriel e Malinovskyi sono due giocatori fondamentali: analizzati, studiati e poi acquistati. Suscitando la soddisfazione di Gasperini.

– Trattenere Mario Pasalic in prestito e vendere Mancini è stata una scelta accurata; soprattutto dal punto di vista economico.

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Udinese biglietti, inizio vendita possessori Dea Card

– L’Atalanta si è mossa, aldilà dei nomi, in una maniera logica: comprare pochi elementi per coprire tutti i ruoli (siamo pur sempre la terza in classifica).

– Skrtel? Errare è umano, anche in questi contesti – La gestione Laxalt è stata secondo me ottima: qui vieni per giocare sotto determinati parametri.

CALCIOMERCATO ATALANTA: L’ANALISI DELLA CAMPAGNA ACQUISTI (GLI ASPETTI NEGATIVI)

– Nonostante la società si sia mossa in maniera molto più accurata rispetto agli anni scorsi, sulle promesse fatte a Gian Piero Gasperini “ci siamo” solo in parte.

potrebbe interessarti ancheLazio-Atalanta streaming gratis e diretta tv Primavera 1, dove vedere match 18 ottobre

– Tra le tante il famoso Vice Ilicic non è arrivato e il trattenere un Barrow che da luglio ti chiede la cessione, non è tanto il massimo.

– Tempistica: colpi alla Sartori? Ci possono stare, come per Arana e Kjaer, ma meglio che arrivino prima sia per questione di preparazione che per una valutazione molto più dettagliata.

– Con gli incassi, il contesto Champions e la capacità di acquisto della società; si poteva osare un po’ di più. Peccato, ma la linea è questa: senza se e senza ma. Come si dice in questi casi: squadra che vince non si cambia.

Complessivamente il mercato dell’Atalanta vale un 7 pieno. Staremo a vedere come si evolverà la situazione nelle prossime giornate.

notizie sul temaAtalanta, Muriel pronto per l’attacco nerazzurroAtalanta, Gasperini incontra i tifosi all’OriocenterManchester City-Atalanta probabili formazioni, Champions League 2019-20
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: