Gasperini diventa Cittadino Onorario di Bergamo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

 

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Verona probabili formazioni, le scelte di Juric e Gasperini

Una giornata che nessuno dimenticherà mai: da quando Gian Piero Gasperini varcava i cancelli di Zingonia sono passati tre anni (ora come ora siamo al quarto). Tre anni che hanno cambiato radicalmente il volto dell’Atalanta Bergamasca Calcio: bel gioco, ambizione, maglia sudata, andare in campo per vincere e il raggiungimento di traguardi straordinari. Certo, è un mister con un temperamento molto particolare ma in un momento come quello che abbiamo visto ieri sera si scioglie in un pianto che sa di amore e gratitudine verso una squadra e una città che gli ha dato tanto: la coreografia, la statua e infine la cittadinanza onoraria; per non parlare del sostegno durante i momenti di difficoltà. Il legame tra Gasperini e l’Atalanta si è consolidato anche in termini sentimentali (oltre ai risultati) e ora è riconosciuto come un bergamasco a tutti gli effetti. Un contesto dove per alcuni può sembrare una formalità banale, ma in realtà, citando le parole del mister è “Il regalo più bello della mia vita”.

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Verona, pro e contro del match

IL DISCORSO DI GASPERINI – “Io dico ai ragazzi: “quando sei in difficoltà accelera!”. Io mi ero studiato il mio discorsino: il filmato ricorda tre anni di successi. Le ultime pagine degli All Blacks sono bianche, e ognuno che ricomincia la stagione deve scrivere qualcosa. Vedendo questo filmato, io voglio dare il messaggio di guardare avanti perché abbiamo voglia di ridare entusiasmo e felicità alla gente perché quello che più ci ha emozionato è l’entusiasmo che noi abbiamo regalato alla gente negli stadi e quindi noi vogliamo ripartire da qual momento, ci sarà San Siro, le squadre forti, quella musichetta…Io condivido tutto con i giocatori e la squadra. Grazie presidente! Senza di lei tutto questo non sarebbe successo. La prima volta che sono venuto a Bergamo lui mi ha fatto capire l’attaccamento di una città alla squadra. Quello di oggi per me è un riconoscimento che mi fa sentire parte ancora di più della popolazione, voi oggi mi avete dato il regalo più bello della mia vita”.

notizie sul temaAtalanta-Verona biglietti, a sorpresa ancora biglietti per la Curva PisaniShakhtar-Atalanta, più di 500 atalantini in UcrainaAtalanta-Verona, stadio nerazzurro per la seconda vittoria di fila
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: