Inter,Conte:”Vogliamo essere una squadra rognosa per tutti”

Pubblicato il autore: Matty Dalmi Segui

Antonio Conte ha parlato in conferenza dopo il successo dell’Inter casalongo per 1-0 contro l’Udinese. Le parole del tecnico nerazzurro:

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A, 8a giornata:Inter senza Sanchez, Higuain dal 1′?

“Noi quest anno stiamo mettendo le basi, ma comunque vogliamo essere già una squadra rognosa per tutti”. “Dovevamo essere più cinici. Leggo troppe fesserie, dobbiamo pensare solo a noi. Ci siamo meritati queste tre vittorie, nessuno c’ha regalato niente. Noi dobbiamo soffrire e oggi sono contento delle risposte.
Bilancio di queste tre partite?”Il bicchiere può essere anche mezzo vuoto. Dovevamo vincere queste tre partite con meno fatica, se abbiamo propositi grandi come dicono”.

potrebbe interessarti ancheMoggi rivela: “Lukaku all’Inter? La Juventus voleva solo far alzare il prezzo. Ibrahimovic, futuro in Italia”
Conte punzecchia i giornalisti : “Conosco il giochino, ci state alzando perché poi ci volete dare la mazzata”.
Match di martedi?”Ho già la testa che mi frulla perché sto già pensando allo Slavia Praga. Però dai, bene così: tre vittorie e vincere ti dà fiducia, consapevolezza ed entusiasmo. Ti fa capire che sei sulla strada giusta. I nostri tifosi devono essere contenti perché i nostri giocatori hanno dato il 200%. Abbiamo fatto tre vittorie ma rimaniamo con i piedi per terra perché ripeto: noi dobbiamo fare grandi cose ma le altre devono fare dei disastri
Lukaku? “Lo voglio ringraziare per aver giocato. Ha dato tutto quello che aveva ma ha avuto questo problema alla schiena nel riscaldamento e per questo non è stato brillante, adesso pensiamo alla partita di martedí“. 

notizie sul temaNapoli-Hellas Verona, non solo sfida in campo, ma anche sugli spaltiSerie A, la classifica dei tifosi di tutte le squadre: la Juventus domina con 9 milioni, l’Inter supera il MilanInter-Milan Serie A Femminile streaming e diretta tv Sky, dove vedere il match 13 ottobre ore 15
  •   
  •  
  •  
  •