La torre Llorente nello scacchiere di Re Carlo Ancelotti

Pubblicato il autore: Andrea Valentini Segui

C’è anche il suo zampino nelle ultime due importanti vittorie del Napoli.

Cappellino, sciarpa al collo e un’invidiabile abbronzatura nel giorno del suo arrivo all’aeroporto, nelle ultime ore di un mercato che ha visto i partenopei tra le compagini più attive nel rinforzare una rosa già di suo molto convincente.
La querelle Icardi a tenere banco per settimane e l’arrivo dell’esperto centravanti spagnolo che ha inizialmente lasciato in molti tifosi la sensazione che potesse trattarsi di un ripiego alla mancata chiusura con l’ormai ex capitano dell’Inter.

Eppure di Fernando Llorente si è dimenticato troppo in fretta il contributo cruciale offerto nei momenti più delicati della passata stagione tra le file del Tottenham. Non tanto in fase realizzativa (8 reti in 33 gare giocate tra le varie competizioni), quanto nella capacità di “spaccare” schemi e difese avversarie entrando a gara in corso. Fondamentali le sue sportellate, oltre al gol del decisivo 4 a 3 a Manchester nel ritorno dei quarti di finale di Champions contro il City e le giocate sporche che hanno permesso a Lucas di ribaltare con una tripletta partita e sogni dell’Ajax ad Amsterdam in semifinale.

potrebbe interessarti ancheLigue 1, il quadro della decima giornata:inseguitrici alla caccia del Psg


Assist
al debutto al San Paolo per il 2 a 0 che ha chiuso il match di Serie A con la Sampdoria e zampata decisiva a suggellare la vittoria nella prima di Champions contro i campioni in carica del Liverpool.

Llorente si candida ad essere l’arma in più da sfoderare a gara in corso per rompere gli equilibri e regalare punti e gioie al Napoli e ai suoi tifosi.

potrebbe interessarti ancheNapoli-Hellas Verona streaming gratis e diretta tv Sky: dove vedere il match 19/10 ore 18

Carlo Ancelotti, sulla panchina del Napoli dal 2018.

 

Ancelotti lo sa bene e si coccola la sua torre, inserita in un parco attaccanti di livello europeo che Re Carlo ha già dimostrato di saper gestire nella sua vincente carriera da allenatore.

La classe di Insigne, il genio di Mertens, la duttilità di Callejon, il talento del gioiellino Lozano. Aspettando Milik

notizie sul temaProbabili Formazioni Premier League 9a giornata:out PogbaAnche nel basket si canta “Vesuvio lavali col fuoco”Manchester City-Atalanta probabili formazioni, Champions League 2019-20
  •   
  •  
  •  
  •