Milan, altro passo indietro: Cosa bisogna fare adesso?

Pubblicato il autore: Luca Marin Segui


Una sconfitta tutto sommato inaspettata, sopratutto tre giorni dopo la bella prestazione di Torino.
Certamente anche li alla fine i punti guadagnati sono stati zero, ma almeno la squadra aveva oggettivamente fatto vedere cose positive e i giocatori erano stati propositivi in fase offensiva.
Oggi invece, a soli tre giorni di distanza da quella, che secondo molti era stata la miglior prestazione del Milan di Giampaolo, arriva questa completa involuzione nei singoli e nel collettivo.

Aspetti negativi

La squadra non riesce a creare occasioni pericolose, tutte le azioni sono impostate per incidere centralmente, e nonostante il grande traffico in mezzo al campo, il pallone non viene spostato ai lati del campo. Raramente infatti i rossoneri sono arrivati in fondo sulla fascia.
Oltre a questi errori tattici, bisogna sottolineare anche la brutta prestazione di Calhanoglu.
Il turco, non solo non riesce a rendersi pericoloso in zona offensiva grazie a qualche tiro da fuori area o trovando un passaggio illuminante per un compagno, ma è la causa principale dei primi due gol della Fiorentina.
Nella prima occasione è lui, con un passaggio sbagliato, a lanciare il contropiede della viola in superiorità numerica che porterà al calcio di rigore; e nella seconda è sempre lui a perdere il pallone lanciando l’azione del raddoppio di Castrovilli.

potrebbe interessarti ancheIl Milan in cerca di rinforzi a Barcellona: Tobido nel mirino

Aspetti positivi

L’unica nota positiva della partita è Rafael Leao,talento purissimo, il solo in grado di impensierire la difesa avversaria con grande imprevedibilità. Non a caso è proprio lui a segnare il gol del 3-1 in un’azione in solitaria.

potrebbe interessarti ancheBologna-Ibrahimovic non si farà, Sabatini esce allo scoperto sullo svedese

Di cosa c’è bisogno nel Milan?

Insomma c’è bisogno di più calciatori imprevedibili e veloci come Leao e meno giocatori lenti e prevedibili come Suso e Calhanoglu. Nell’attesa che arrivi il calciomercato per sanare queste gravi carenze, la speranza è che Giampaolo riesca a dare un gioco a questo Milan senza idee.

notizie sul temaBologna-Milan streaming e diretta Tv Serie A: dove vedere il match dell’8/12Ibrahimovic torna in Italia. “Andrò in una squadra ricca di storia” e il web si scatenaParma-Milan: Vittoria meritata per i rossoneri
  •   
  •  
  •  
  •