Serie A, Ziliani polemico con la Juventus: “Che faccia un campionato tutto suo”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

La Juventus gioca spesso alle 15, il tweet polemico di Ziliani. La Lega Serie A ha ufficializzato il calendario degli anticipi e posticipi fino alla sedicesima giornata e tra i vari turni il club bianconero giocherà 5 partite in orario pomeridiano: le trasferte contro Fiorentina (14 settembre), Lecce (26 ottobre) e Atalanta (23 novembre) e in casa con Spal (28 settembre) e Udinese (15 dicembre). Alla base di questa scelta c’è la volontà di essere visibili in orario serale nei paesi asiatici in modo da incrementare la notorietà del brand Juventus e la crescita del marketing che ruota principalmente attorno alla figura di Cristiano Ronaldo. Il giornalista Paolo Ziliani, sempre molto attivo sui social, non ha gradito la scelta prioritaria del club bianconero ed ha commentato così su Twitter: “Quello che non si capisce è perchè gli altri 19 club di A (Inter, Milan, Napoli, Roma, Lazio: diciamo a voi!) non dicano alla #Juventus: sii gentile, fatti un campionato tuo, con gli arbitri, le succursali e gli orari che preferisci, ma togliti dai piedi, esistiamo anche noi“.

potrebbe interessarti ancheTerza sosta per la serie A: la situazione dopo 12 giornate

Bonucci simula contro l’Armenia, Ziliani lo attacca su Twitter. Il giornalista non ha risparmiato nemmeno il difensore della Juventus che si è reso protagonista del brutto episodio con la maglia azzurra. Ziliani ci va giù pesante e fa una richiesta particolare: “In segno di rispetto verso Facchetti, Zoff, Scirea e Paolo Maldini, che come capitani azzurri mai si sarebbero sognati di fare quel che ha fatto #Bonucci in Armenia, perchè la FIGC non manda a casa l’antisportivo e indegno difensore juventino togliendogli la fascia?”. Ziliani e la Juventus, un feeling mai nato.

potrebbe interessarti ancheJuventus, ecco perchè non è mai esistito il ” Caso Ronaldo”

 

notizie sul temaJuventus-Milan 1-0 (Video Gol Highlights): Dybala entra in campo e decide la partita. Bianconeri di nuovo in vettaNon è ancora la Juve di Sarri e Ronaldo non brilla, ma arriva la qualificazioneIl pistolero Piatek finisce le cartucce
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: