Napoli-Hellas Verona, non solo sfida in campo, ma anche sugli spalti

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

potrebbe interessarti anchePistocchi: “La Juventus spende tanto ma vince solo in Italia. De Laurentiis dà fastidio al sistema”

Sabato riprende il campionato di serie A, con l’ottava giornata di campionato, e tra gli anticipi, c’è quello delle 18, al San Paolo di Napoli, che vedrà gli azzurri di Carlo Ancelotti, sfidare l’Hellas Verona, che fino ad ora, sta disputando un buon campionato. Il Napoli, deve tentare di restare in scia di Juventus ed Inter, lontane 6 e 5 punti. Servono i 3 punti, anche per un buon segnale per la gara di Champions League, con il Salisburgo, squadra da non sottovalutare. Ma aldilà del calcio giocato, sappiamo dell’eterna rivalità tra Napoli e Verona.
Partita anche tra le due tifoserie, che purtroppo si odiano, usiamo il termine più vero.
Gara fatta di striscioni razzisti, ironici, con riferimenti di distruzioni naturali e riferimenti di letterature inglese.
Ricordiamo il “Vesuvio pensaci tu”; “Napoli colera, la vergogna dell’Italia intera” del 1990, quando il Napoli andò al Bentegodi; e la risposta dei napoletani al San Paolo, nella gara di ritorno è ricordato con uno dei striscioni più famosi della storia: “Giulietta è ‘na zoccola”ricordando la protagonista della tragedia shakespeariana.
Intanto per sabato sono già stati venduti circa 30.ooo tagliandi, anche per i prezzi vantaggiosi della società, i tifosi vogliono appoggiare la squadra, per ritornare alla vittoria. Allerta del servizio pubblico, perché sono è previsto anche un buon numero di sostenitori scaligeri.

potrebbe interessarti ancheTorino-Inter probabili formazioni: le scelte di Mazzarri e Conte

notizie sul temaMilan F – Juventus F 2-2: pareggio spettacolare, un punto a testa per le due squadreMilan F – Juventus F streaming e diretta tv, dove vedere il match oggi 17 novembreCalciomercato Juventus, Szczesny vicino al rinnovo. Manca solo l’annuncio
  •   
  •  
  •  
  •