Inter o Juventus: a chi farà bene la sosta?

Pubblicato il autore: Mario Saccomanno Segui

Gli anticipi del 23 novembre vedranno la Juventus in scena a Bergamo contro l’Atalanta di Gasperini, il Milan ospitare il Napoli e l’Inter cercare altre conferme a Torino contro i granata. Soffermandoci sulle due squadre che si stanno al momento contendendo il primo posto, Juventus e Inter, bisogna domandarsi chi beneficerà di più della sosta per le nazionali di questo fine settimana. Sono pochi i giocatori che rifiateranno davvero quindi recuperare le energie sarà molto complicato. A questo, s’aggiunga che le partite seguenti il rientro dalle nazionali nascondono sempre delle insidie e vanno a intaccare alcune certezze che s’erano formate in precedenza. Del resto, le sfide che attendono i bianconeri e i nerazzurri sono molto insidiose già sulla carta. L’Atalanta, nonostante le ultime due giornate di campionato, dimostra d’essere una delle squadre più forti della nostra massima serie e potrà nuovamente lottare per arrivare in Champions League dove ha guadagnato nell’ultima sfida contro il City di Guardiola il primo storico punto.

 

potrebbe interessarti ancheChampions League, ottavi di finale: le possibili avversarie di Juventus, Napoli e Atalanta

 

La Juventus arriva alla sosta dopo una striscia di risultati positivi – la Juventus di Sarri è l’unica squadra a essere ancora imbattuta -, ma ha dimostrato di peccare sotto alcuni aspetti del gioco che il tecnico vorrebbe mostrasse la sua squadra. Era molto prevedibile una lenta acquisizione delle nuove trame di gioco differenti dagli automatismi espressi dal calcio di Allegri. Forse, le gare contro il Napoli e l’Inter, nonché contro l’Atletico Madrid in Champions, avevano fatto pensare che alcuni processi fossero già stati metabolizzati e che da lì in poi la strada per applicare alcune idee calcistiche sarebbe stata in discesa. Il campo ha dimostrato che la Juventus ha tanto ancora da migliorare, soprattutto dal punto di vista finalizzativo. Inoltre, quanto accaduto con la doppia sostituzione di Ronaldo in pochi giorni potrebbe avere qualche strascico. Il campione portoghese ha già dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, la sua voglia di voler ancora dire tanto con la tripletta contro la Lituania nella partita disputata ieri sera, ma le ultime sfide disputate con la casacca bianconera hanno mostrato un Ronaldo lontano dalle solite prestazioni cui siamo abituati a vedere. La sosta potrebbe, dunque essere un’arma a doppio taglio per la Juventus.

potrebbe interessarti ancheFiorentina-Inter streaming gratis e diretta tv Serie A, dove vedere il match 15 dicembre

 

Forse, un po’ diverso è il discorso per l’Inter di Conte. Certo, il tecnico nerazzurro ha spesso parlato di quanto i suoi giocatori siano stati utilizzati oltre l’immaginabile in questa prima parte di campionato e questo potrebbe facilmente far pensare che la sosta arrivi in un momento opportuno. Conte, però, ci ha abituati da sempre a vedere le sue squadre spinte al massimo per giungere- giusto per utilizzare una frase che sentiamo spesso dire allo stesso Conte – “oltre i propri limiti. L’Inter, esclusa la parentesi europea contro l Dortmund, ha dimostrato di saper gestire le difficoltà se si pensa alle ultime sfide di campionato contro il Brescia, contro il Bologna e contro il Genoa. Le rimonte arrivate sono frutto anche di una carica emotiva che Conte ha saputo trasmettere ai suoi, sono frutto di una fame di vittoria che necessita di una continua concentrazione che la pausa potrebbe spezzare.

notizie sul temaEuropa League: tutte le squadre qualificate ai 16esimi, Inter tra le teste di serie nel sorteggio di NyonFifa 20 quali saranno i nuovi toty?Probabili Formazioni Serie A 16esima giornata: Dybala dal 1′?
  •   
  •  
  •  
  •