Atalanta, la miglior squadra 2018-2019: società e Gasperini premiati

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Fußball, Atalanta Bergamo – Sassuolo Calcio Db Reggio Emilia 26/05/2019 – campionato di calcio serie A / Atalanta-Sassuolo / foto Daniele Buffa/Image nella foto: Giampiero Gasperini.

Una riconoscenza che vale un percorso fatto di passione, lavoro, dedizione e risultati di grandissimo prestigio: l’Atalanta è stata premiata come miglior squadra del campionato di Serie A 2018/2019 e Gian Piero Gasperini come miglior allenatore. Decisione che rispecchia la meritocrazia della Dea sotto tutti i punti di vista: non certamente il segno momentaneo di una sorpresa che si è ritrovata tutto questo per pura casualità. I fatti dicono altro: l’Atalanta è una grande, nonché un modello per tutti (senza se e senza ma).

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Milan biglietti, Curva Pisani a disposizione

UNA SOCIETÀ DA MODELLO: RISULTATI, PROGETTI E SALVAGUARDIA DELLA TRADIZIONE – Partiamo dalla base: la società. La famiglia Percassi ha fatto un lavoro che definire straordinario è poco: dalle ceneri del 2010 è riuscita a far risorgere l’Atalanta portando innovazione e allo stesso tempo una attenzione accurata nel salvaguardare la tradizione. Una presidenza tifosa che è riuscita a dare alla Dea grandi progetti, tanto per fare qualche esempio: stadio di proprietà, tutela del “prodotto Atalanta”, marketing, espansione nel territorio bergamasco. La ciliegina sulla torta? Zingonia. Il quartier generale tanto esaltato quanto produttivo: soprattutto per il settore giovanile. Capitolo fortemente rinforzato da Antonio Percassi per dare al calcio italiano giocatori (prima uomini) forti e di talento. Ovviamente in una società ci sono da contare anche i bilanci: un fatturato in continua crescita, saldo sempre in attivo e tante plusvalenze. Semplicemente il rispecchio e la perfezione di quella che è, a tutti gli effetti, una società modello.

potrebbe interessarti ancheA Bergamo arriva Santa Lucia, la letterina dei tifosi dell’Atalanta

MISTER INNOVATIVO E AMBIZIOSO: GASPERINI INSEGNA E VOLA – Le parole per lui sembrano non finire mai: come la sua Atalanta sempre più lanciata nelle zone nobili della classifica. Gian Piero Gasperini merita a tutti gli effetti questo premio per il terzo posto conquistato la scorsa stagione: dalla crisi post Copenaghen alla Champions League. L’uomo che ha trasformato il sogno in realtà: in una piazza che gli ha dato sempre fiducia, soprattutto nei momenti di difficoltà. Per l’allenatore di Grugliasco la parola impossibile non esiste: esprimendo il suo calcio bello e offensivo indipendentemente dal l’avversario che ha di fronte. Anche in questa stagione l’Atalanta sta volando, e la tesi gasperiniana continua a ripagare sempre di più. Scudetto? Chissà, ma intanto a Bergamo si continua a volare: nella riconoscenza di chi ha la consapevolezza della grandezza di una squadra con un presente e futuro da Dea.

notizie sul temaBologna-Atalanta probabili formazioni, le scelte degli allenatoriGollini, le sue parate portano l’Atalanta agli ottaviAtalanta, eroi a Donetsk! Ora la Dea è gli ottavi di Champions League
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: