Donnarumma non rinnova con il Milan? Raiola non è ancora convinto

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

In passato, le polemiche tra il Milan e Mino Raiola sono state più accese che mai. E anche ora non sembrano essersi placate. Tutto dovuto a un calciatore in forza ai rossoneri: Gigio Donnarumma. Il portiere classe 1999, nel 2017/18 era in procinto di lasciare i rossoneri. Le proposte per lui abbondavano e in un comunicato dichiarò la sua volontà di non rinnovare il suo contratto con la società milanese. Il rifiuto di Gigio generò polemiche a non finire. La società del due Mirabelli e Fassone non lo difendeva e la tifoseria si scagliò con violenza contro il ragazzo.

L’allora allenatore del Milan, Vincenzo Montella, cercò di mediare con la famiglia di Gigio e alla fine si giunse a un’accordo. Raiola non è mai stato convinto di tale accordo, perché secondo lui il Milan di allora era un progetto fallimentare. E alla fine fu davvero così. Ora la storia pare ripetersi e il famoso procuratore, non sembra intenzionato a spingere il suo assistito a un rinnovo con i rossoneri. Il contratto di Donnarumma scade nel 2021.

Quali sono i possibili scenari?

Le dichiarazioni di Raiola, non lasciano ben sperare i tifosi rossoneri. Sempre in rotta con il procuratore. Ecco un’estratto delle parole di Raiola:

Donnarumma al momento ha un contratto. Stiamo bene e poi vediamo. Sto ancora aspettando le scuse da parte dei tifosi che mi hanno minacciato. Il Milan di adesso mi piace? No, perché non è il Milan che la gente conosce e non è la squadra che Boban e Maldini sognano. Elliot farebbe bene a trovare un acquirente. Il futuro? Andiamo avanti per altri due anni. Non voglio creare un polverone…”. 

Dichiarazioni che lasciano intendere come il procuratore sia scettico del progetto Milan. Niente è cambiato rispetto a qualche anno fa. Il tempo sembra aver dato ragione a Mino.

  •   
  •  
  •  
  •