Il San Paolo dodicesimo uomo in campo, Napoli in semifinale

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Il Napoli di Gennaro Gattuso conquista con grande sofferenza la semifinale di Coppa Italia contro la Lazio di Simone Inzaghi ed aspetta la rivale che uscirà tra la sfida Inter-Fiorentina della settimana prossima.
Match agonistico, grande lotta in mezzo al campo, 2 espulsioni 4 pali e 2 gol annullati alla Lazio per fuorigioco.
E al San Paolo sono tornati anche gli ultrà nelle due curve.

Forse questo particolare ha gasato i partenopei? Non c’era certo il tutto esaurito, ma quando i tifosi napoletani si fanno sentire, allora la squadra si carica, e si è visto fin dal primo minuto, quando Lorenzo Insigne, con un’invenzione in area di rigore ha beffato Strakosha con un tiro sotto le gambe del portiere albanese.

potrebbe interessarti ancheUltras Lazio, gli “Irrudicibili” dicono addio dopo 33 anni: il gruppo cambia nome

Il dodicesimo uomo in campo, è stato il San Paolo, che si è stretto attorno alle difficoltà della squadra, che ha trovato, soffrendo le vere motivazioni.

Una Lazio, che poteva subito pareggiare, dopo un rigore che si procura Caicedo, ma Immobile, incredibilmente scivola sul dischetto e manca il gol del pareggio. Napoli che resta in 10, per fallo di Hysaj, sempre su Immobile.

potrebbe interessarti ancheLazio, Acerbi dorme a Formello per recuperare dall’infortunio

Gattuso leva un buon Lobotka, per Luperto e pensa a difendersi. Ma poco dopo anche la Lazio resta in 10, per un fallo di Leiva su Zielinski, che dopo essere stato ammonito manda a quel paese l’arbitro Massa, e formazioni che tornano in parità.

Buona la partita di Diego Demme, che è apparso in forma, giocate semplici, ed ha fatto girare il centrocampo azzurro. Era quello che mancava?
Ora testa alla Juventus, nel posticipo di domenica sera.

notizie sul temaJuventus, Allegri chiedeva la rivoluzione ma fu preferito Sarri: l’ex allenatore, però, aveva ragionestranieri in Serie AKoulibaly-PSG vicinissimi: il senegalese compra casa a Parigistadio di proprietàJuventus-Inter: si gioca a porte aperte?
  •   
  •  
  •  
  •