Atalanta, a Lecce difesa contata: ecco le possibili soluzioni

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta affronterà il Lecce allo stadio Via del Mare per centrare la terza vittoria consecutiva (dopo i successi contro Fiorentina e Roma). Una partita tanto aperta quanto difficile visto che i pugliesi vogliono conquistare punti importantissimi per la corsa alla salvezza, anche se i nerazzurri non saranno da meno. Se i pronostici vedono favoriti i nerazzurri, dall’altra parte c’è un piccolo allarme per quanto concerne la retroguardia: Toloi (lesione) e Djimsiti (botta presa prima della partita Atalanta-Valencia) non sono al top e rischiano di non essere presenti domenica, rischiando di lasciare la difesa con gli uomini contati. Analizziamo quali potrebbero essere le possibili soluzioni in caso i due giocatori citati prima non dovessero giocare contro il Lecce.

RIADATTAMENTO TATTICO OPPURE PESCARE DALLA PRIMAVERA: LE SOLUZIONI NON MANCANO – Tenendo presente che un posto verrà sicuramente ricoperto da Mattia Caldara, manca ancora un tassello da inserire. Con Sutalo fuori gioco e nessuna pedina di ruolo disponibile, l’Atalanta ha due soluzioni: la prima è quella del riadattamento di alcuni giocatori, per esempio De Roon, Castagne e Hateboer (elementi che sono già stati testati come difensori); la seconda è quella di pescare dalla primavera un giovane dalle potenzialità molto interessanti (Okoli e Heidenreich su tutti). Vedremo che scelta eseguirà Gian Piero Gasperini per domenica.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: