Atalanta, contro il Valencia approccio offensivo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Manca soltanto un giorno all’attesissima sfida tra l’Atalanta e il Valencia. Una partita molto sentita da tutti, nella quale servirà dare il 200% per portare a casa un risultato positivo. L’atmosfera è alle stelle: tra una squadra che ha grande voglia di scrivere una pagina di storia assai importante, e un pubblico (composto da 42mila sostenitori) pronto a prendere posto in quel di San Siro. Dall’altra parte però ci sono gli ospiti che non saranno da meno in termini di intenzioni vincenti, nonostante le caratteristiche tecnico tattiche siano completamente diverse rispetto agli uomini di Gian Piero Gasperini: ovviamente la chiave più semplice per la vittoria.

ATTACCARE L’AVVERSARIO CON LA GIUSTA COPERTURA: LA SOLUZIONE GIUSTA PER L’ATALANTA (COME HA SEMPRE FATTO) – Analizzando sia l’Atalanta che il Valencia è chiaro ritrovarsi davanti a due squadre con due stili di gioco praticamente diversi: mentalità offensiva contro il classico catenaccio (e ripartenza). Per i nerazzurri si tratta di un vantaggio praticamente da sfruttare viste le potenzialità di tutto il reparto offensivo: fare sempre un goal in più per avvantaggiarsi nella gara di ritorno. Certo, ovviamente da contare anche la stabilità difensiva in caso di contropiede avversario (Shakhtar all’andata insegna), ma chiudersi troppo non sarebbe il massimo per un gruppo che di reti non è mai sazio. Vedremo domani sera il gioco offensivo sarà di grande aiuto alla Dea.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: