Bundesliga, i risultati delle partite della 3.a giornata

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Il terzo turno di Bundesliga ha riservato sorprese, su tutte il clamoroso KO del Bayern Monaco di Carlo Ancelotti, sconfitto alla Wirsol Rhein-Neckar Arena, casa dell’Hoffenheim. Il match si è chiuso sul risultato di 2-0 grazie alla doppietta di Uth, al minuto numero 27 del primo tempo ed a inizio ripresa. Ora i “Die Blau” si trovano in testa alla classifica con 7 punti, insieme al Borussia Dortmund e all’Hannover, mentre per il Bayern si tratta della prima battuta d’arresto dopo due vittorie consecutive. Il fatto curioso è quello che riguarda l’ultima sconfitta in campionato della squadra di Ancelotti, risalente al 4 aprile scorso proprio contro lo stesso Hoffenheim. Ora per il Bayern Monaco testa alla Champions League, martedì sera all’Allianz Arena contro i belgi dell’Anderlecht.

Ma prima del match delle ore 18:30 si è giocato il resto della giornata della Bundesliga, ad iniziare dalla sconfitta dell’Amburgo per 0-2 di venerdì sera contro la sorpresa della passata stagione Lipsia, squadra che ha terminato il campionato scorso al secondo posto, dietro ad una formazione ben più quotata come quella del Bayern Monaco. Di Kampl e Werner le reti che lanciano il Lipsia a quota 6 punti in classifica, a -1 dalla vetta, frutto di 2 vittorie ed 1 sconfitta nella prima giornata di campionato.

Nel pomeriggio di ieri, il resto della giornata della Bundesliga, con il pareggio sorprendente del Borussia Dortmund in casa del Friburgo in 10 uomini dal 29′ del primo tempo a causa dell’espulsione di Ravet per eccesso di foga. Partita nervosa e spigolosa, alla quale è mancato solo il gol, e si può definire anche un’occasione mancata per il Dortmund che poteva allungare in classifica, anche grazie al pareggio dell’Hannover contro il Wolfsburg: 1-1 alla Volkswagen Arena con gli ospiti che agguantano la rete del pari al 75′ con il secondo gol in Bundesliga di Harnik. Un vero peccato vedere i “lupi” impegnati nella lotta per non retrocedere come accade spesso ormai negli ultimi anni, ma dopo il trionfo della stagione 2008/2009, si sono viste più ombre che luci per la squadra biancoverde, ma il campionato è ancora lungo e tutto può succedere ancora.

Delude ancora il Bayer Leverkusen alla seconda sconfitta in tre gare contro Bayern Monaco alla prima giornata ed a Magonza, per 3-1, alla terza. In mezzo il pari contro l’Hoffenheim, ma il risultato non cambia: 1 punto su 9 è poco per una squadra quotata come il Leverkusen ed il terzultimo posto occupato momentaneamente è più che giustificato. Dal canto suo, il Magonza riaccende la luce e torna alla vittoria dopo 2 sconfitte consecutive, segnando 3 reti e pareggiando le segnature subite contro Stoccarda ed Hannover, che sono ovviamente costate lo 0 nel tabellino dei punti conquistati dopo le prime 2 partite.

Un altro risultato a sorpresa è quello del Borussia Moenchngladbach che è uscito sconfitto dal match contro lo storico Eintracht Francoforte, a causa della rete siglata al 13′ da una vecchia conoscenza del calcio italiano, ovvero il ghanese ex Milan Kevin-Prince Boateng. Sale così a 4 punti l’Eintracht che aggancia lo stesso Borussia, il Wolfsburg e l’Augusta, vincente 3-0 in casa contro il Colonia, relegato in fondo alla classifica a 0 punti dopo 3 giornate, con 1 solo gol fatto e già 7 subiti.

I posticipi della Bundesliga si terranno stasera tra Hertha Berlino e Werder Brema e tra Schalke 04 e Stoccarda. Sfide delicate, dato che al momento si gioca per guadagnare più punti possibili perché in Bundesliga ogni singola lunghezza può fare la differenza, ma soprattutto per il Werder Brema sarà importante scrollarsi di dosso le incertezze di questo inizio di campionato, iniziato non nel migliore dei modi con 2 sconfitte consecutive e senza gol segnati.
Siamo comunque solamente all’inizio di quella che sarà sicuramente una stagione esaltante della Bundesliga 2017-2018 come da sempre ricca di emozioni e di sorprese, dove nulla si può dare per scontato fino al triplice fischio dell’arbitro dell’ultimo match del prossimo maggio.

  •   
  •  
  •  
  •