Juventus, è Dani Alves l’uomo in più di Allegri per Cardiff

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
dani alves

Juve, è Dani Alves l’asso nella manica di Allegri

Non è stato certo l’acquisto più scintillante del mercato bianconero, ma mai come oggi è Dani Alves l’uomo in più della Juventus di Allegri. Gol a Bergamo contro l’Atalanta, due assist nell’andata contro il Monaco per Higuain e il gol al ritorno che ha timbrato il biglietto per Cardiff. Dani Alves era stato accolto con un velo di scetticismo nel calcio italiano, reduce da una stagione poco brillante con il Barcellona. La stagione del brasiliano non è stata delle più semplici. L’approccio non facile con il calcio italiano, un lungo infortunio non hanno semplificato l’impatto di Dani Alves con il mondo Juventus. Con la primavera però l’ex Siviglia è sbocciato insieme al resto della squadra. Allegri lo ha portato al top per questo finale di stagione. Il mister bianconero intuendo il grande momento dei forma dell’ex Barcellona ha cambiato nuovamente la Juventus. Allegri ha messo da parte, in Champions League, il 4-2-3-1 per un 3-4-2-1 che esalta le qualità di Dani Alves e Alex Sandro. Le due ali brasiliane protette dal trio Barzagli-Bonucci-Chiellini esaltano al meglio le loro caratteristiche in appoggio alle punte. Anche nel ritorno con il Monaco Dani Alves è stato tra i grandi protagonisti del match. Prima con l’assist per il gol di Mandzukic e poi realizzando il grande gol che ha blindato il passaggio del turno. La Juventus a Cardiff giocherà la sua seconda finale in tre stagioni. Due anni fa a Berlino Dani Alves giocava con la maglia del Barcellona contro la Juventus. Il 3 giugno al Millennium Stadium Dani Alves giocherà con la Juventus, probabilmente contro il Real Madrid. Una partita speciale per il brasiliano, per anni bandiera del Barcellona. Sarà anche la rivincita della finale del 1998, quella vinta dai Blancos con il gollonzo di Mijatovic all’Amsterdam Arena. Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora, è l’ora di alzare quella maledetta coppa per Buffon e compagni.

Dani Alves sulle orme di Cafù e Maicon?

La Juventus che viaggia verso la finale di Champions League a Cardiff si affida anche alla cabala. Le ultime due squadre italiana ad aver vinto la Champions League avevano entrambe il terzino destro brasiliano. Il Milan del 2007 e l’Inter del 2010 avevano rispettivamente Cafù e Maicon. Così come la Juventus avrà Dani Alves, erede anche in nazionale dei due ex laterali brasiliani. Una tradizione, quella dei terzini, sempre viva in Brasile, che negli ultimi decenni ha sempre sfornato grandissimi interpreti del ruolo. Dani Alves è il degno erede dei grandi terzini destri del Brasile. Grande giocatore, ma anche grande leader sia nel Barcellona che nella Juventus. Molto attivo sui social Dani Alves è diventato presto un idolo dei tifosi bianconeri attraverso i video e le foto postate sui social network. Oggi si conquistano le simpatie dei tifosi anche così. Quelle di Allegri invece si conquistano, correndo, crossando e segnando, a Dani Alves non manca davvero nulla, forse un’altra coppa dalle grandi orecchie da alzare al cielo di Cardiff il 3 giugno.

  •   
  •  
  •  
  •