Infortunio Ghoulam, Napoli in ansia. La coperta è sempre troppo corta per Sarri

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Infortunio Ghoulam

Infortunio Ghoulam, ansia Napoli per l’algerino

Infortunio Ghoulam, Napoli in ansia. Probabilmente la sua uscita dal campo ha deciso il match con il Manchester City. Fino al 30′ del primo tempo gli azzurri stavano dominando, poi è cominciato il progressivo calo. Ora i partenopei vivono ora di attesa per capire l’entità dell’infortunio di Ghoulam. Il terzino algerino ha subito una distorsione al ginocchio, si teme un interessamento dei legamenti. Inutile dire che l’ex Saint Etienne è un elemento fondamentale della rosa del Napoli. La catena di sinistra, in tandem con Insigne, è uno dei cardini del gioco di Sarri. Purtroppo ora il tecnico azzurro dovrà fare a meno di Ghoulam per qualche tempo. Certamente il terzino salterà la trasferta di Verona contro il Chievo di domenica prossima, dopo la sosta si vedrà. Un guaio per il Napoli, che in rosa non ha un vero sostituto di Ghoulam. Ieri sera infatti è entrato Maggio, con dirottamento di Hysaj a sinistra. Ci sarebbe anche Mario Rui, ma neanche lui è mancino anche se a Empoli giocava sempre a sinistra.

Dopo quello di Milik il Napoli quindi potrebbe fronteggiare un altro lungo stop per infortunio. Il match contro il City di Guardiola ha evidenziato ancora una volta un difetto atavico degli azzurri: la scarsità di alternative. Fino a che Sarri può contare sul suo undici base la macchina partenopea è quasi perfetta, ma se viene a mancare qualche anello della catena sono dolori. Il tecnico del Napoli ha delle ottime alternative solo a centrocampo, dove Allan-Zielinski e Jorginho-Diawara possono turnare senza incidere sulla qualità del gioco. Davanti i tre tenori giocano sempre, visto che Milik è fuori e Ounas-Giaccherini vedono pochissimo il campo. La qualificazione in Champions League è appesa ad un filo. Meglio così pensano in molti, così ci si potrà concentrare sul campionato. Ma da dicembre a febbraio, le coppe europee sono ferme comunque.

Infortunio Ghoulam, quali soluzioni per Sarri?

Infortunio Ghoulam, poche alternative per Sarri. Se il terzino algerino dovesse star fermo per diverso tempo, allora il tecnico azzurro avrebbe poco da cui attingere. La soluzione più naturale è quella di far giocare Mario Rui sulla sinistra. L’ex Empoli ha giocato pochissimo fino ad ora, ma potrebbe vedere molto di più il campo nel prossimo futuro. Più fantasiose e meno praticabili altre soluzioni. Come quella che vedrebbe Callejon impiegato come terzino destro. Troppo importante lo spagnolo nei schemi offensivi e poi non gli si potrebbe chiedere di correre ancora di più.

Giaccherini e Rog potrebbero ricoprire il ruolo di terzino, ma sempre come adattati. Sarri non è tipo da fare esperimenti. Nella passata stagione ha avuto la felice intuizione di spostare Mertens nel ruolo di centravanti. Ma si è trattato di giocare qualche metro più al centro. Il Napoli è con il fiato sospeso per Ghoulam. Troppo importante il terzino algerino nell’economia del gioco azzurro. Certo vedendo la panchina del Manchester City si capisce contro quale forza economica ci si vada a scontrare in Europa. Sarri però non cerca scuse, va avanti per la sua strada conoscendo bene pregi e difetti della sua squadra. E pregando per il ginocchio di Ghoulam.

  •   
  •  
  •  
  •