Sarri inveisce contro un giornalista dopo il match con il Feyenoord: “Non farmi domande del caz**”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


La sconfitta per 2-1 maturata contro il Feyenoord, e la conseguente uscita dalla Champions League, pesano, e non poco, in casa Napoli e nello spogliatoio napoletano. Gli azzurri di Sarri, scoraggiati dal risultato che maturava a Donetsk, con lo Shakhtar vincente sul Manchester City, perdono la partita in terra olandese e vengono “retrocessi” in Europa League. Oltre al danno dell’eliminazione dalla coppa dalle grandi orecchie, anche la beffa. Infatti il Napoli non sarà testa di serie nella “seconda” coppa europea.

Al termine della sfida contro la squadra olandese, nella classica conferenza stampa post partita, il tecnico del Napoli Maurizio Sarri, visibilmente infastidito e insoddisfatto per il fallimento nella massima competizione europea, si sfoga e perde le staffe nei confronti di un giornalista reo di avergli posto una domanda sugli obiettivi della squadra in Champions League. Al quesito dell’inviato di Canale 21, Peppe Iannicelli: “Sfuma il primo obiettivo stagionale del girone di Champions ?“, Sarri ha risposto contrariato e stizzito: “L’anno prossimo risparmiami telefonate a De Laurentiis, chiamo direttamente te per sapere gli obiettivi, così non fai domande del ca**o“. Lo stesso allenatore partenopeo ha poi rincarato la dose: “Sono troppo intelligente per continuare ad ascoltarti“.

Successivamente ha però aggiustato il tiro rispondendo in merito alle prestazioni della sua squadra in Champions League ammettendo una certa distrazione dei suoi uomini: “Potevamo fare molto di più, nella testa della squadra non ho visto una convinzione feroce in questa manifestazione. Mi sembrava che la testa fosse molto più orientata su altre competizioni“. Il Napoli pensa quindi al campionato, certo è, che un’eventuale brutta figura anche in Europa League, dopo gli elogi per il gioco espresso prima di queste ultime settimane, non farebbe piacere a nessuno. Sarri per primo.

  •   
  •  
  •  
  •