Sorteggio Champions League, Juventus – Tottenham Hotspur: c’è sempre una prima volta

Pubblicato il autore: Lorenzo Profili Segui

Juventus - Tottenham HotspurLa Uefa Champions League, la più affascinante e prestigiosa rassegna per club su scala globale, è arrivata al termine della fase a gironi, sentenziando le 16 squadre che andranno a lottare per il titolo. Il sorteggio per delineare il quadro degli ottavi di finale è terminato una manciata di ore fa e, come di consueto, dall’urna di Nyon non sono mancate le sorprese.

Juventus – Tottenham Hotspur, c’è sempre una prima volta: le due squadre non si sono mai incontrare in sfide ufficiali, pertanto non vi sono precedenti a cui fare riferimento. L’unico incontro ufficiale avuto con gli Spurs può “vantarlo” l’allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri, che nella stagione 2011 viene eliminato col suo Milan stellare – guidato da giocatori come Pirlo e Ibrahimovic – con l’unico gol nell’arco dei 180 minuti, messo a segno da Peter Crouch. Il Tottenham è una squadra completamente diversa da qualche anno fa: manovrata dalla sapiente guida del tecnico Pochettino vi è una formazione di base dagli ingranaggi ben oliati che ha in Dele Alli e Harry Kane i cardini, i leader tecnici e carismatici. Il bomber inglese classe ’94 sta dimostrando di essere uno dei migliori interpreti del suo ruolo su scala globale, con 12 gol all’attivo in Premier League e 6 in Champions League. E’ lui il nemico numero uno per la retroguardia bianconera ma i segnali di pericolo potrebbero arrivare anche dalla trequarti dove il talento di Alli, coadiuvato dalla maturità di Eriksen e dalla concretezza di Son Heung – Min, ha trovato la sua definitiva consacrazione nonostante la carta d’identità riporti scritto l’anno 1996.

Dall’altra parte la Juventus, campione d’Italia per 6 volte di fila e 2 volte finalista di Champions in 3 anni: la Vecchia Signora ha il blasone e l’esperienza della grande squadra e, nonostante un inizio di stagione altalenante, sembra aver ritrovato quella compattezza e quella fame di vittoria che hanno caratterizzato gli ultimi anni del recente passato grazie alla vittoria in campionato contro il Napoli. In merito al sorteggio di Champions, la Gazzetta dello sport riporta le parole del vicepresidente bianconero Pavel Nedved dopo il sorteggio: “Vedremo come andrà tra due mesi. E’ una squadra molto solida, con un grandissimo allenatore che sfrutta un ottimo potenziale offensivo. Ma dobbiamo concentrarci soprattutto su di noi, se lo faremo avremo ottime possibilità.” Sarà fondamentale il recupero della JoyaPaulo Dybala, apparso fuori forma e tutt’altro che sereno in questo ultimo periodo, così come importante sarà il contributo di Matuidi Douglas Costa, acquisti estivi mirati per offrire alla causa bianconera il loro bagaglio d’esperienza internazionale.

Ci sono tutti gli ingredienti necessari per un ottavo di finale di alto livello: la solidità di un gruppo storico da una parte e il talento emergente dall’altra; il desiderio di cancellare l’amarezza lasciata dalle 2 finali perse in 3 anni contro la voglia di consacrarsi come una solida realtà nel panorama internazionale; il carisma di Allegri contro il tatticismo di Pochettino; Buffon contro Lloris, Dybala contro Alli e Higuain contro Kane. Il primo round parte il 13 febbraio all’Allianz Stadium, il secondo si terrà il 7 marzo al suggestivo Wembley Stadium.
Juventus – Tottenham Hotspur, c’è sempre una prima volta. 

  •   
  •  
  •  
  •