Barcellona-Chelsea, Conte apre il caso-Morata:”Non è abituato a fare il titolare”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
during the Premier League match between Chelsea and Leicester City at Stamford Bridge on January 13, 2018 in London, England.

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Barcellona-Chelsea, scoppia il caso Morata. Antonio Conte cerca di emulare Vincenzo Montella. L’ex c.t. della Nazionale ha bisogno di un’impresa: vincere o pareggiare segnando almeno due gol al Camp Nou. L’1-1 dell’andata contro il Barcellona lascia aperto il discorso qualificazione, ma è chiaro che la missione è complicata. Il Chelsea si gioca la stagione in una notte. La Premier League è in mano al Manchester City di Guardiola e la posizione Champions League è tutta da conquistare. I Blues quindi hanno 90 minuti, o forse più, per dare senso ad una stagione con pochi alti e molti bassi. Conte non è persona da darsi per vinto troppo in fretta. A Stamford Bridge il Barcellona è stato messo molto in difficoltà da Hazard e compagni. Solo una distrazione difensiva ha permesso a Messi di battere Courtois. 

Barcellona-Chelsea, Morata in panchina. I Blues al Camp Nou hanno bisogno di segnare, almeno un gol. Lo 0-0 qualificherebbe gli uomini di Valverde ai quarti di finale. Conte si affiderà sulla trequarti ad Hazard e Willian, con il brasiliano che sta vivendo un ottimo momento di forma. Nel ruolo di centravanti ci sarà Giroud, come boa. Morata partirà dalla panchina. Lo spagnolo sta vivendo una stagione travagliata. Problemi fisici e personali stanno condizionando pesantemente il rendimento dell’ex juventino. “Al Real Madrid e alla Juventus non era titolare, questo gli consentiva di avere meno pressione su di sé. Qui deve dare di più, è alla prima stagione da vero protagonista e lo sta pagando”. Parole non certo dolci, tese a spronare Morata. Gli 80 milioni spesi in estate per portarlo a Londra non possono essere certo giustificati da qualche sporadico gol. Proprio no.

potrebbe interessarti ancheMaurizio Sarri al Chelsea diventa lo “Special Fun” per un tabloid britannico

Barcellona-Chelsea, ultima in Europa per Conte con i Blues?

Barcellona-Chelsea, sfida senza appello per Conte. I blaugrana arrivano a questo appuntamento piuttosto sereni. Messi e compagni sono saldamente in testa alla Liga e hanno anche la finale di Coppa del Re da disputare. Vivo più che mai dunque il sogno triplete per i catalani, impresa già riuscita a Guardiola nel 2009 e a Luis Enrique nel 2015. D’altra parte c’è un Chelsea che invece si gioca tutto al Camp Nou. I rapporti tra Conte e Abramovich non sono mai stati buoni, figurarsi dopo un’eliminazione agli ottavi di Champions League. Quella di questa sera potrebbe essere l’ultima sfida europea dell’ex c.t dell’Italia sulla panchina del Chelsea. In questo caso Coverciano o Parigi potrebbero essere le prossime destinazioni di Conte.

potrebbe interessarti ancheNapoli, Sarri alla presentazione con il Chelsea: “Amerò per sempre il popolo napoletano”

Barcellona-Chelsea, una classica d’Europa. Una sfida che ormai è diventata un’abitudine. Barcellona e Chelsea si trovano di fronte sempre più di frequente nel palcoscenico della Champions League. Una saga cominciata nel 2005, quando i Blues di Mourinho eliminarono negli ottavi Ronaldinho e soci. Altro duello epico fu quello del 2009, quando un gol di Iniesta allo scadere mandò il Barcellona in finale. “Memorabile” l’arbitraggio del norvegese Ovrebo, quasi assalito fisicamente da Drogba e compagni, furiosi per gli evidenti torti subiti. Stasera, ore 20:45, altro capitolo della storia infinita tra catalani e londinesi. Valverde contro Conte, duello con vista su Nyon e Kiev. Il Camp Nou aspetta di applaudire il vincitore.

notizie sul temaMercato estero – Courtois al Real, Cech al Chelsea. Malcom verso la PremierMercato Milan: dal Chelsea proposti Giroud e BatshuayiFLORENCE, ITALY - DECEMBER 30: Manager of AC Milan Gennaro Gattuso gestures during the serie A match between ACF Fiorentina and AC Milan at Stadio Artemio Franchi on December 30, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Gattuso come Montella, l’ombra di Conte sull’allenatore del Milan
  •   
  •  
  •  
  •