Inter, Rafinha e il rimpianto nerazzurro: “Ero sicuro di restare con la Champions”

Pubblicato il autore: Francesco Bergamaschi Segui

Rafinha – (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images scelta da SuperNews)

Sono bastate 17 presenze -e 2 gol- in 6 mesi per far innamorare l’Inter ed i suoi tifosi di Rafinha. Il giocatore classe ’93, però, non verrà riscattato dalla società nerazzurra e, per questo motivo, dal 1 luglio prossimo ritornerà ad essere a tutti gli effetti un giocatore del Barcellona. L’amaro in bocca, però, soprattutto per il brasiliano, è rimasto.

In una lunga intervista al quotidiano brasiliano Lancenet, riportata da Calciomercato.com, il giocatore ha parlato a 360° non solo della sua esperienza nella squadra di Luciano Spalletti e del mancato riscatto da parte dei nerazzurri, ma anche della Nazionale brasiliana, di Mazinho e di molto altro. Ecco le sue parole.

Rafinha non riscattato dall’Inter

Rafael Alcântara do Nascimento, nome completo del ragazzo, ha speso parole importanti e di affetto riguardo alla sua -seppur breve- esperienza in nerazzurro. Il trequartista classe ’93, infatti, ha dichiarato che all’Inter si è trovato davvero benissimo e che ha pensato di voler restare al 100% in caso di qualificazione alla Champions League, che avrebbe necessariamente portato denaro sonante nelle casse del club di Suning.

potrebbe interessarti ancheInter, manovre a centrocampo: Spalletti vuole Vidal. Paredes e Kovacic le alternative

Così, però, non è stato: il calcio, ha dichiarato il giocatore, rimane una questione di business, di bilanci, di conti da far tornare e rispettare, i quali spesso vanno al di là delle volontà e dei desideri dei calciatori stessi.

Rafinha ha però aggiunto che non sa quale sarà il suo futuro, ma la sua intenzione, al momento, è quella di presentarsi regolarmente l’11 luglio in ritiro con il resto dei blaugrana, poi si vedrà. Al momento, infatti, non ci sono stati particolari avvicinamenti da parte di club interessati al ragazzo, motivo per cui non è da escludere a priori una sua possibile permanenza in catalogna almeno per altri sei mesi, dove tuttavia lo spazio in campo sarebbe minimo: prima di trasferirsi all’Inter l’anno scorso, infatti, il ragazzo era sceso in campo soltanto una volta.

Il Brasile nel Mondiale di Russia

Rafinha è stato poi interrogato riguardo alla sua Nazionale, il Brasile, e sul suo percorso in questo Mondiale di Russia. Il calciatore ha detto che, anche se il potenziale della rosa è enorme, la partenza è stata titubante e poco convincente; con il passare dei giorni, però, la Seleção sta migliorando e, passo dopo passo, sta diventando sempre più forte e consapevole dei propri mezzi.
Arrivare fino in fondo ed alzare la Coppa del Mondo non è un’impresa semplice -ha proseguito il ragazzo- tuttavia Neymar e compagni hanno tutte le carte in regola per poterlo fare.

potrebbe interessarti ancheMercato Inter, il Real Madrid piomba su Icardi: offerti 110 milioni

Riguardo alle sue aspettative personali, chiaramente il sogno è quello di poter tornare a vestire la maglia verdeoro della Nazionale: le motivazioni sono altissime, ma il brasiliano sa anche che è necessario non solo lavorare duramente, ma anche e soprattutto trovare un club che gli dia spazio e continuità di utilizzo. Insomma, la vetrina è fondamentale.

Le parole di Mazinho

Mazinho, il padre, è per Rafinha un vero e proprio punto di riferimento non solo all’interno della propria famiglia, ma anche e soprattutto nel suo percorso calcistico. Il suggerimento più importante che gli ha dato -prosegue il centrocampista- è quello ” di essere me stesso e soprattutto di divertirmi a fare ciò che amo di più, cioè giocare a calcio.”

Infine una chiosa finale sulla sua fede calcistica: Rafinha non ha mai nascosto di essere tifoso del Flamengo. I suoi primi calci ad un pallone li ha dati ad 8 anni, con Julio Cesar come maestro. Il suo sogno più grande, infatti, è proprio quello di indossare, un giorno, proprio questa maglia, anche se non sa quando questo potrà accadere.

notizie sul temaMILAN, ITALY - OCTOBER 24: Mauro Emanuel Icardi of FC Internazionale Milano celebrates his second goal during the Serie A match between FC Internazionale and UC Sampdoria at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Inter-Zenit 3-3, video highlights amichevole 21 Luglio. Pareggio spettacolare per i nerazzurriduring the UEFA Champions League group B match between Celtic FC and Bayern Muenchen at Celtic Park on October 31, 2017 in Glasgow, United Kingdom.Vidal ad un passo dal ritorno in Italia: Napoli, Inter e Milan alla finestra. Chi la spunterà ?during the UEFA Champions League group B match between Celtic FC and Bayern Muenchen at Celtic Park on October 31, 2017 in Glasgow, United Kingdom.Calciomercato Inter: l’obiettivo per il centrocampo è Vidal
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,