Champions League, Juventus: espulsione Ronaldo, l’Uefa volta le spalle alla VAR?

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Ancora una volta si continua a parlare di VAR. La Juventus torna a recriminare dopo la bruciante eliminazione avvenuta nella scorsa edizione della Champions League, quando al 93′ di Real Madrid-Juve, l’arbitro inglese Oliver concesse un penalty assai discutibile per un presunto fallo di Benatia su Lucas Vazquez. Anche in quella circostanza il tecnico bianconero, i massimi dirigenti della Vecchia Signora, con in testa il presidente Andrea Agnelli, invocarono una presa di posizione da parte dell’UEFA nell’introdurre la VAR nelle competizioni europee, in quanto strumento tecnologico molto utile agli arbitri impegnati sul rettangolo verde. Una situazione pressoché simile è andata in scena, ieri sera, al “Mestalla” di Valencia in occasione della sfida tra la compagine di casa e la Juventus.

Al 29′ del primo tempo, Cristiano Ronaldo è stato autore di un contatto irregolare nei confronti di Murillo, avendolo leggermente strattonato per poi sfiorargli i capelli, palesando un minimo di stizza nei riguardi del difensore colombiano. Nulla di particolarmente trascendentale, considerando che l’ex calciatore dell’Inter si sia immediatamente alzato da terra, rispondendo con aria minacciosa al lusitano. Probabilmente il cartellino giallo estratto nei confronti di CR7 sarebbe stata una misura severa ma plausibile, ma optare per un’espulsione diretta è apparso quanto di più incomprensibile possa esserci.

potrebbe interessarti ancheUefa, dov’è il rispetto per l’avversario?

Il direttore di gara tedesco Felix Brych, consultandosi con uno dei suoi assistenti, ha deciso di intraprendere una decisione alquanto fuori luogo ed inappropriata, estraendo il rosso nei riguardi del campione portoghese. Ronaldo, preso atto di tale situazione, non ha nascosto lacrime di rabbia, rivendicando più volte, in lingua spagnola, di non aver commesso nulla di irregolare.

Ma oramai era troppo tardi, l’espulsione era stata comminata e l’uomo più atteso nella serata del debutto in Champions della Juventus è stato costretto a lasciare il campo, sommerso dai fischi del pubblico avversario e con tanta delusione e amarezza dentro di sé. Ora occorrerà attendere l’esito del giudizio da parte dell’UEFA, che potrebbe squalificarlo per due turni, così che salterebbe le prossime sfide contro lo Young Boys a Torino e soprattutto la trasferta inglese, all'”Old Trafford“, nella tana del Manchester United.

potrebbe interessarti ancheVentimila euro di multa per Cristiano Ronaldo. Multa per il gestaccio

Nel frattempo si risolleva dopo appena cinque mesi dall’ultima volta, la questione inerente l’utilizzo della VAR anche nelle competizioni europee. Dopo averla vista all’opera in alcuni campionati nazionali e con successo nel Mondiale in Russia, per quale motivo non prenderlo in considerazione in un torneo di prestigio come la Champions League? Domande a cui difficilmente avremo delle risposte ed intanto un’altra scelta scriteriata ha rischiato seriamente di mettere in salita il cammino in Europa della Juventus, ultimamente non particolarmente fortunata con le designazioni arbitrali.

notizie sul temaStefano Tacconi: “Buffon? È meglio che smetta. Italia 90? Con me in porta la Nazionale avrebbe vinto”Squalifica Cristiano Ronaldo: solo una multa per il portoghese, Cr7 ci sarà con l’AjaxDybala-Icardi: perché si e perché no
  •   
  •  
  •  
  •